Golden Globe 2014, il red carpet: i look peggiori secondo Fashionblog

La classifica spietata della redazione di Fashionblog: perché non è tutto oro quello che luccica sui red carpet....

Sì, siamo tutti buoni e carini quando si tratta di complimentarsi con le star per le scelte di abiti e accessori nelle grandi occasioni, ma cosa succede quando si affila la lingua nel giudicare i red carpet? Valanghe di giudizi taglienti, critiche poco costruttive e acidità garantite, motivate da Sua Maestà il Buon Gusto.

Nella gallery dei look migliori di questi Golden Globe 2014 appena assegnati l'hanno fatta da padrone le solite star alla moda come Emma Watson (in un Christian Dior Couture di vero effetto) e Amy Adams (dominatrice di un rosso Valentino con un'allure anni Settanta splendida), che raramente sbagliano nelle occasioni di gala, accompagnate da alcune piacevoli ascese come Lupita Nyong'o e Lizzy Caplan, oltre alle presto mamme Olivia Wilde e Kerry Washington che hanno saputo vestire al meglio i loro pancioni da gala.

Ma chi saranno le attrici e le star che non hanno soddisfatto il gusto della redazione di Fashionblog su questo red carpet? Chi ci ha fatto storcere la bocca come l'esimia Jennifer Lawrence nella foto di apertura, che mostra il suo perfetto photobomb ai danni di Taylor Swift diventato subito virale online?

Per nostra fortuna, le star hanno tenuto più o meno a freno gli eccessi per mostrarsi, se non strepitose, almeno eleganti. La nostra classifica dei look peggiori si basa su parametri di giudizio ascrivibili a tonalità di colore sbagliate, noia diffusa nel presentare sempre lo stesso tipo di vestito a questi eventi, mancanza di styling giusto e cose simili.

Però a volte, fatecelo dire... si tratta solo di vestiti brutti.

Naomi Watts in Tom Ford


Naomi Watts in Tom Ford

Colore sbagliatissimo per l'attrice australiana, che sembra prosciugata in faccia dalla tonalità del classico-e-banalissimo column dress effetto Oscar con tagli pannellati sui fianchi. I capelli lisci effetto messa della domenica e l'espressione poco felice la invecchiano terribilmente: Tom Ford ci ha davvero abituate a meglio quanto a creazioni e Naomi... beh, Naomi ha bisogno di riposo, a giudicare dalla faccia sciupata.

Naomi Watts in Tom Ford

Naomi Watts in Tom Ford

Kaley Cuoco in Rani Zakhem Couture


Kaley Cuoco in Rani Zakhem Couture

La diva di The Big Bang Theory è una bella figliola che non azzecca mai un vestito di gala. Bella l'idea delle stampe di Rani Zakhem, ma sembra che abbia tolto la fodera del divano e l'abbia lavata a a 90 gradi per consumarla; il corpetto la costringe a pose innaturali e lo styling non la aiuta affatto, con un'inspiegabile ombretto verde e i capelli più ovvi del creato. Qualcuno le regali uno stylist.

Kaley Cuoco in Rani Zakhem Couture


Sofia Vergara in Zac Posen


Sofia Vergara in Zac Posen

Il suo status di diva delle comedy è sempre pienamente rispettato nei suoi look da red carpet: più eccessiva nella sua sbandierata latinità, è difficile trovarne. Mantiene la promessa della volgarità anche con un apparentemente castigato e meraviglioso modello di Zac Posen, che viene massacrato da una collana di turchesi probabilmente estirpata dalle teche di un museo dedicato ai nativi americani. Il nuovo colore di capelli la fa sembrare reduce da uno sbaglio di tinta. Sofia, cambia registro: è anche ora.

Sofia Vergara in Zac Posen


Jessica Chastain in Givenchy


Jessica Chastain in Givenchy

Abituati ai suoi va-va-voom red carpet dello scorso anno, abbiamo storto un po' il naso di fronte alla scelta della rossa più elegante di Hollywood. Il suo Givenchy by Riccardo Tisci è un classico strapless gown senza infamia e senza lode malgrado i dettagli lavorati sul pannello, ma ciò che lascia basiti sono i capelli: sembra appena esser uscita dalla galleria del vento, roba che in confronto Bridget Jones dopo la decappottabile era pettinata (cit.)

Jessica Chastain in Givenchy

Julia Roberts in Dolce & Gabbana


Julia Roberts in Dolce & Gabbana

Ci ha deliziati con look adorabili nei giorni scorsi, doveva fallire prima o poi: il suo Dolce & Gabbana sarebbe stato un bellissimo vestito se non si fosse incaponita a metterci una camicia bianca sotto. L'idea non era brutta, ma qualcosa non ha funzionato e l'acconciatura in stile Sarah Palin non ha sicuramente aiutato. Speriamo che agli Oscar faccia di meglio.


Julia Roberts in Dolce & Gabbana


Reese Witherspoon in Calvin Klein Collection


Reese Witherspoon in Calvin Klein Collection

Eccone una che non cambia mai stile: classico abito a colonna con incrocio sulla schiena, uno dei più ordinari Calvin Klein Collection esistenti. Noiosa e banale anche nello styling, Reese non invoglia mai sul red carpet.

Reese Witherspoon in Calvin Klein Collection


Paula Patton in Stéphane Rolland Couture


Paula Patton in Stéphane Rolland Couture

Un vestito così difficile costruito addosso ad una prezzemolina non fa certo bella figura: debacle totale per la moglie di Robin Thicke, che osa troppo senza avere la personalità di dominare la creazione dello stilista francese.

Paula Patton in Stéphane Rolland Couture


Zoe Saldana in Prabal Gurung


Zoe Saldana in Prabal Gurung

E' stata osannata ovunque, ma secondo noi è un no: il vestito sembra mal cucito e assemblato da una bambina che gioca a Gira La Moda; ci sono troppi elementi distrattivi e solo l'infinito charme di Zoe Saldana, assieme agli accessori, lo salva dal no definitivo e totale.

Zoe Saldana in Prabal Gurung

Foto apertura | Instagram

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO