Gonne a vita alta, torna la moda anni ‘50

Le gonne a vita alta sono eleganti e femminili. Come s’indossano? Ecco i consigli per un look in stile anni Cinquanta.

La gonna a vita alta e possibilmente a ruota è un classico degli anni 50 ed è tornata di gran moda. È uno di quei capi che dobbiamo assolutamente ripescare nell’armadio delle nonne, perché è un simbolo di femminilità e soprattutto aiuta a nascondere moltissimi difetti. Non è facilissimo, in modo particolare se si è abituati a jeans skinny, indossare questa gonna, ma è solo una questione di abitudine.

gonna vita alta

Considerate che se avete i fianchi un po’ larghi, come il 90 percento delle italiane, o il punto vita non proprio da vespa, la gonna a vita alta sicuramente nasconderà i problemi. I modelli corti sono adatti alle ragazze molto giovani, le donne o comunque le over 30 devono puntare a una lunghezza al polpaccio.

Mi raccomando se avete un po’ di pancetta, cercate un modello con una fascia elastica (sarà così anche contenitiva). Il colore scuro è sempre il più indicato ed è quello che maggiormente si adatta anche a look un po’ più elegante. Ovviamente, in questo periodo storico, le gonne possono essere anche fascianti, tipo le longuette. Lo spacco deve essere sempre dietro e sulla cucitura.

Quali scarpe abbinare: tacchi per le longuette, mentre se avete optato per la ruota potete scegliere le ballerine nel tempo libero e prediligere il tacco solo nelle occasioni importanti. E sopra, che cosa si può indossare? Quello che volete. Sicuramente una camicetta è il capo per eccellenza e deve essere portata rigorosamente dentro.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail