Vintage, 5 consigli per imparare a comprare in modo sicuro

La moda vintage è un mercato in fortissima espansione: ma come si fa a non lasciarsi fregare negli acquisti?

Art Basel Miami Beach 2014 - Street Style - Day 1

Il vintage è una passione insostenibile che quando ti prende non ti lascia più: la ricerca dei pezzi iconici del passato sposa il gusto di vedere con quanta cura le sartorie cucivano i propri capi e la moda vintage è anche un fantastico mercato dove curiosare per rinnovare il proprio guardaroba spendendo poco, visto che è facile trovare ottimi accessori e pezzi d'epoca a prezzi contenuti e ragionevoli (a meno che non cerchiate i pezzi dei grandi marchi, come le borse Chanel vintage originali, dove il costo tende a salire). È anche ecosostenibile, perché si basa sul riciclo e aiuta ad avere un armadio molto più green; permette la creazione di look unici, come ci raccontò Elio Ferraro, perché non si basa sulla serialità tipica della moda contemporanea..

Ma acquistare abiti vintage non è un salto nel buio? Non si rischia di comprare un capo che poi si rivela essere un falso clamoroso, magari rimaneggiato in epoche successive o, peggio ancora, tarocco di un oggetto o vestito che abbiamo desiderato a lungo? Basta seguire i 5 consigli per comprare vintage in modo sicuro che vi proponiamo noi "vintagiste" di Blogo: sono schematici, brevissimi e facili da mandare a memoria.

abiti vintage


    • 1. Studia un po' di storia della moda e del costume
      Se non conosci di cosa si parla, è facile incappare in una fregatura: impara a destreggiarti tra i tessuti, i materiali e gli stilisti del passato, perché è un valido aiuto. Ci sono molti blog a tema (tra cui noi!) che danno le dritte per comprendere meglio le epoche della moda.

      2. Controlla i dettagli: cuciture, zip e bottoni
      Sono questi a fare la differenza: le zip degli anni Sessanta sono diverse da quelle delle epoche successive, i bottoni diventano molto particolari negli anni Settanta, le cuciture a mano degli anni Cinquanta sono veramente indistruttibili. Un check accurato ti farà capire meglio dove collocare un capo nel tempo.

      3. Fai domande approfondite al venditore
      Un bravo negoziante di vintage ha tutto l'interesse a raccontarti la storia del vestito o dell'accessorio che vorresti acquistare. Chiedigli qualunque cosa per risolvere i tuoi dubbi, dalla provenienza fino alla datazione certa.

      4. Provalo per vedere come ti sta addosso
      Le taglie sono molto cambiate e spesso in alcuni capi non si trovano le etichette della composizione (che diventano obbligatorie negli anni Settanta): se ti sembra adatto al tuo stile e sei sicura, vai avanti nell'acquisto.

      5. Un conto è vecchio, un conto è vintage
      La differenza sta tutta qui: un bel capo vintage non passa mai di moda e acquista valore nel tempo, mentre un vestito vecchio è spesso solo uno svuotacantine. Meglio lasciarlo dov'è.

  • Vota l'articolo:
    4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

    © Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

    • shares
    • +1
    • Mail

    I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO