Chanel Haute Couture - Inno a Coco e al tailleur

Scritto da: -


Continua la mini settimana della moda dedicata alla Haute Couture parigina, che ha visto scendere in passerella le sexy sirene di Versace, dove ha debuttato Raf Simons per Christian Dior e dove lo stile italiano di Giambattista Valli (che vedrete a brevissimo) ha ancora una volta conquistato il pubblico.

Oggi è stata la volta di Chanel che ha dedicato tutta la sua attenzione sui completi da giorno, tenendosi abbastanza distante dal mondo red carpet. E' il tailleur la chiave di tutto, così come il bouclé, questa particolare lavorazione della lana, nata ai tempi della mitica Coco e che in mano a Karl Lagerfeld si anima di nuove forme e si impreziosisce di dettagli come piume e cristalli. Motivi geometrici che vanno dal disegno macro e micro, con giacca gonna e giacca pantalone, che si traduce in qualcosa di molto interessante con l'harem pant.

Lurex nel filo del bouclé danno luce al tutto, così come i collant metallic. La parentesi sera c'è e si fa sentire, bellissime le tuniche e le camicie con giochi di trasparenze e maniche a sbuffo portate con gonna lunghe fino al ginocchio in fantasia. Fiocchetti, tulle, pizzo, ricami 3D e piume arricchiscono maniche e spalle e appare il mitico guanto questa volta lungo, capo irrinunciabile per Karl Lagerfeld.

A chiudere la passerella un tocco di magia e di favola, con una sposa che tanto somiglia ad una Biancaneve, avvolta di un bianco candido, forse per omaggiare il film con protagoniste Charlize Theron e Kristen Stewart. Insomma la Haute Couture di Karl Lagerfeld mi convince. Voto 8!

Immagini via | Tumblr jadoreprettything

Chanel Haute Couture - Inno a Coco e al tailleur

Vota l'articolo:
3.43 su 5.00 basato su 7 voti.