Moda inverno 2016: il ritorno del tubino

La moda inverno 2016 raccoglie numerosi trend diversi: quali sono i colori e i tagli di stagione per essere impeccabili?

Sembra ancora molto lontano l’inverno 2016 e invece la moda come sempre ci fa viaggiare nel tempo. Se a fatica avete ancora assaporato l’estate, cerchiamo di proiettarci in avanti di qualche mese, quando abbandonate le spiagge e la tintarella dovremmo tornare a coprirci. Prima di tutto: avete fatto correttamente il cambio dell’armadio? Si parte da qui, soprattutto per ammirare le nuove tendenze e verificare quali sono compatibili con gli abiti che già abbiamo: rinnovare va benissimo, ma non possiamo sbarazzarci di tutto.

Moda inverno 2016: il ritorno del tubino

13 gennaio 2016

Il tubino è da sempre un’icona di femminilità. Che sia il classico abito o la gonna, è sicuramente un capo semplice e tradizionale. Quest’anno è stato indicato come capo di riferimento per l’inverno 2016. Avete capito bene: deve essere però in caldi tessuto, come la lana e il cashmere. Evitate quindi fibre sintetiche, che oltre a non proteggere dalle basse temperature, tolgono eleganza all’abito.

Quali colori? Il nero resta ovviamente un classico. Se non avete, però, la sindrome di Audrey Hepburn, gran donna e gran eleganza ma siamo nel 2016 possiamo anche permetterci di copiare e stare al passo con i tempo, potreste scegliere nuance più calde e contemporanee, come i marroni, dal nocciola al cioccolato. Fasciando molto i fianchi, il consiglio è quello di un colore non chiarissimo se non avete una taglia 40. È molto fine con una decolleté, ma può sdrammatizzato anche con uno stivale.

Molto belli i tubini di Max Mara, fasciante e con profili in maglieria, presentati alla sfilata per l'autunno inverno 2015-2016. Interessanti anche le gonne trapuntate.

Moda inverno 2016: l'animalier di nuova generazione

miumiu.jpg

31 dicembre 2015

Se amate apparire, se vi piace quel tocco glam che fa girare la testa e soprattutto siete vittime e schiave della moda, per l’inverno 2016 non potete proprio resistere all’animalier. Questo genere ha diverse variamenti: tantissimi rettili, che possono trionfare anche su cappotti e minidress.

Miu Miu per esempio ha proposto dei cappotti con taglio anno Sessanta e doppio petto totalmente in rettile colorato. È un chiaro esempio di come lo stile bon ton può sposare il pop e risultare divertente. Se poi desiderate spingere un po’ di più, allora affidatevi a Céline che invece ha scelto lo zebrato. È usato in modo davvero eccentrico, ma saprete come illuminare il natale.

dior.jpg

Anche Dior non ha resistito a questa fantasia. Tantissimi i vestiti con stampa giraffa, abbinati a stivali e pantaloni che riprendono lo stesso soggetto. Sono carini anche i soprabiti. L’animalier, in questo caso, non vuol dire sexy e provocante, ma voglia di ironia e femminilità. È sicuramente un nuovo modo per interpretare il genere e ci piace tantissimo.

Moda inverno 2016: la gonna in pelle

rodarte-gonna.jpg

17 novembre 2015

La gonna in pelle è un classico. Ci sono anni che va lunga, anni che va aderente e cortissima e anni che va con taglio laser. Per l’inverno 2016 c’è un’unica indicazione: tirate fuori dall’armadio la vostra gonna e indossatela. Potete usare i tacchi o gli stivali, magari con un modello biker potreste risultare più sexy, abbinarla a una camicia o a un dolce vita, a una giacca o a un cardigan.

La pelle è stata grande protagonista delle passarelle e non c’è stagione in cui non venga proposta. Ma sicuramente per l’inverno 2016 il capo must have delle donne è la gonna. Molto bello il modello asimmetrico di Rodarte, che abbandona il romanticismo tipico del brand per una versione più posh grunge. Interessante anche il taglio a tubo, più facile da mettere se si hanno i fianchi stretti, di Versace.

Avete paura di risultare volgari? Non c’è pericolo. Usate delle calze che non siano velate e sarete semplicemente femminili. Non è un reato, vero? Se poi volete risultare addirittura simpatiche, potreste mettere collant colorati. Cercate però di non riprendere la nuance del maglioncino, spezzate completamente.

Moda inverno 2016: la collezione Tetris di Giulia Marani

11 novembre 2015

Se avete voglia di giocare con la moda e provare qualcosa di nuovo, la collezione autunno inverno di Giulia Marani è sicuramente sorprendente. Alla base c’è la logica del tetris, protagonista dei nuovi abiti, creati in collaborazione pittore Nicola Felice Torcoli.

I capi, che compongono la collezione Tetris, sono ottenuti mediante una ricca lavorazione ed hanno il taglio lineare ed essenziale; i soggetti sono astratti dai colori accesi e ben orchestrati ed echeggiano le atmosfere delle opere di Torcoli. Come ad esempio il silk over, doppiato seta stampata con l’incrocio di listini di maglia sullo scollo; non solo il motivo della maglia richiama il soggetto dell’opera ad olio, ma anche il gioco dei listini di lana riprende gli intrecci delle fasce che compongono i lavori dell’artista; così come il body in lana stretch con degli incroci di listini nello scollo.

Diciamo pure che il fil rouge sono le geometrie che si compongono come pezzi di un puzzle e risultano molto portabili e facilmente abbinabili. Tra l’altro i colori sono caldi e intensi, perfetti per dare un tocco di armonia a questa nuova stagione invernale.

Moda inverno 2016: Pinko punta sul lurex

30 ottobre 2015

Tanto lurex per l’inverno 2016 di Pinko, che ha deciso di rendere un po’ più scintillante questa stagione. Ovviamente tutti i capi sono molto raffinati, come la gonna Carletto, una scelta giovane e dallo spirito metropolitano. È un modello plissettato in lurex fluido, caratterizzato per la sua estetica vagamente rétro. La silhouette a vita alta e il taglio midi la rendono un capo estremamente femminile. Perfette con stringate per un look easy-chic all'insegna di una sensualità dal sapore dark.

Molto bello l’abito Re Leone in lurex fluido, collo tondo e micro rouches sul fondo. Bohèmien, folk e al contempo chic da indossare con un maxi-gilet in pelle scamosciata per un perfetto stile 70's. Per essere davvero scintillanti ci sono anche diverse maglie, come il cardigan Calidone in cotone che alterna di superfici in full paillette per un look sofisticato adatto ai guardaroba più esigenti. Le maniche sono impreziosite da pizzi applicati in ton.

Molto luminoso anche la maglia Briseide in felpa, ha un effetto iridescente che delinea la silhouette. È la soluzione perfetta per elevare un outfit sporty ad una mise da party. Tra l’altro è in tre colori: verde, rosa e nera.

Moda inverno 2016: la collezione Oneway Sinner

19 ottobre 2015

Il bello della moda? Cambiare, look e di conseguenza anche aspetto. Per vivere questa metamorfosi il metodo ideale è sperimentare sempre nuovi brand, mixando stili e idee. È molto divertente la collezione "OneWay Sinner Autumn-Winter 15/16" di Sinner, ispirata ai taxi newyorkesi, ai bus londinesi e al dollaro della "buena suerte".

Must have di quest'inverno 2016 è il morbido maglioncino taxi realizzato in lana merino extrafine abbinato alla gonna in tulle, per un outfit davvero unico. Disponibili in tanti colori per poter essere una SinnerGirl. Interessante anche l’abito doppia lunghezza, molto morbido, comodo e ideale per tantissime occasioni ed è disponibile in tre colori: nero, marrone e prugna. Sempre con il medesimo comfort nella vestibilità è il vestitino senza maniche disponibile nel colore nero, prugna, marrone e grigio ideale per tutte le età dalle più alle meno giovani.

Non vi resta che spulciare nella nostra galleria fotografica per apprezzare le novità di stagione firmate Sinner e magari studiare un outfit perfetto per voi.

Moda inverno 2016: i cappotti lunghi di Emilio Pucci

12 ottobre 2015

Avete voglia di un bel cappotto: puntate sul lungo. Fanno molto dark lady, sono super femminili e stilosi. L’ultima collezione firmata da Peter Dundas per Emilio Pucci è quella dell’inverno 2016. È una linea dedicata allo zodiaco e alle notte stellate. Fonde insieme lo stile dandy di Jimmy Page e lo stile glam-goth di Stevie Nicks.

Queste atmosfere si notano soprattutto nelle fantasie, dove prevale l’iconografia zodiacale, a volte più marcata a volte più raffinata. Non mancano le stelle cadenti, i soli ardenti e le lune brillanti che illuminano con dissolvenze il nero intenso di abiti e cappotti. Le lunghezze maxi sono sicuramente tra i protagonisti della stagione. A noi sono piaciuti moltissimo i cappotti in velluto o le cappe-mantello. Danno alla donna un fascino quasi mistico, riportandoci indietro nel tempo.

Il cappotto lungo, tra l’altro, è un capo versatile perché si può mettere con i jeans, e diventa molto aggressivo, o si trasforma in qualcosa di elegantissimo abbinato ad abiti da sera o da cocktail. In più tiene caldo, perché è avvolgente, e non è poco.

Moda inverno 2016: Max Mara tra classico e moderno

9 settembre 2015

La morbidezza delle forme, i tessuti leggeri e caldi che avvolgono elegantemente il corpo della donna e quel tocco chic che firma lo stile in ogni momento della giornata. È Max Mara che per la collezione autunno 2015 (per l’esattezza pre-fall) presenta dei capi classici, al tempo stesso carichi di una modernità senza tempo, grazie alle tonalità (dal grigio al rosso intenso) che creano un perfetto gioco di contrasti.

Molto belli, come sempre, i cappotti, che diventano ancora più raffinati se in cachemire. Per l’autunno però a volte bastano dei capi versatili, da sfruttare in occasioni diverse, come il cardigan lungo in lana e cachemire, che abbinato a un bel cinturone può essere utilizzato come capospalla quando ormai i primi freddi iniziano a farsi sentire, soprattutto la mattina.

Tra le novità di stagione c’è la nuova giacca in montone grigio-argento e collo alto si reinventa con fit moderno e abbinamenti tono su tono. E per dare ai look un tocco di grinta, Max Mara propone una scarpa abbastanza sportiva: lo stivaletto alto in pelle con inserti in pelle stampa struzzo e cocco. Rifinita con chiusura stringata e doppia fibbia laterale. La suola è a carrarmato in gomma con guardolo in cuoio.

Moda inverno 2016: i mix&match di Liu Jo

24 agosto 2015

Lo stile di Liu Jo è sempre molto determinato e accattivante. Le nuove sfumature della collezione autunno-inverno 2015-2016 sono caratterizzate da una buona dose di femminilità, contemporaneità e quel pizzico di casual che rende tutti i capi molto portabili. Il primo dettaglio che si nota è il colore. Il celebre brand, amato non solo dalle giovanissime, punta su tonalità piene, come il salmone, il rosso, il blu petrolio, il senape nelle loro tonalità più vibranti su abiti ed eco pellicce.

C’è poi un vena vintage dominante: il periodo scelto è a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. Un periodo dove la donna cerca una sua indipendenza e lavora per l’emancipazione. Non mancano quindi i capi arricchiti di frange e di piume. E poi è molto evidente la scelta dell’animalier.

Molto carino il gioco simil pelle, che si troverà in tantissimi abitini, alcuni saranno da abbinare con sneakers e maxi bag per creare degli outfit femminili, ma assolutamente informali. Liu Jo per la stagione autunnale giocherà con il mix&match, un vero trionfo di fantasie e di materiali che daranno vita a qualcosa di nuovo.

Moda inverno 2016: le morbide linea di Twin Set

17 agosto 2015

Il romanticismo di Twin Set è una delle bandiere della moda italiana. Simona Barbieri, per l’autunno-inverno 2015-2016, punta su linee molto fluide e morbide. Non sottolinea la femminilità sottolineando le curve, ma lasciando alla donna il piacere di sentirsi comoda nei suoi panni. È un’eleganza molto rilassata, ideale soprattutto per cambiare stagione senza traumi.

Numerosi quindi i maglioni che si trasformano in abiti di maglia, abbastanza maxi e molto caldi. Per esempio, è molto carino e informale, l’abito in felpa di cotone, cappuccio con coulisse e terminali in metallo, banda al fondo in pizzo smerlato. Ci sono poi una serie di capi molto più aggressivi, come la T-shirt in cotone con balza al fondo, collo ampio, e stampa a contrasto davanti. Da indossare rigorosamente con dei leggings o dei jeans skinny.

È poi innovativo l’abito lungo in jersey, gonna doppiata in tulle taglio vivo al fondo, applicazione rose multimateriali. Adorabile la felpa leggermente garzata con maniche in tulle a pois in rilievo, stampa flock Topolino a rilievo.

Moda inverno 2016: le maxi camicie a fantasia di Patrizia Pepe

29 luglio 2015

Trovare uno brand che sappia soddisfare a pieno tutte le nostre esigenze è davvero difficile, molto meglio mixare quanto più possibile. È un modo per dare personalità al proprio stile. Se avete voglia di avere qualche capo davvero di stile non perdete la nuova collezione di Patrizia Pepe.

Sono davvero molto belli i camicioni stampati, come quello in seta a manica lunga con sprone dietro in colore unito. Rendono chic anche un paio di jeans. Inoltre, sono quei capi che diventano il tocco di moda, perché potete abbinarli in modo sportivo o dare colore a un tailleur troppo ingessato.

Molto bella la camicia manica lunga stampata in tessuto fluido, stampa macrogeometrica, più lunga dietro, stampa davanti e sulle maniche, collo e dietro in tessuto unito. La potete trovare nelle nuance nero, bianco e verde o su sfondo rosa-beige, brown e nero. Volendo Patrizia Pepe ha studiato poi dei coordinati con pantaloni e gonne: ovviamente dipende da voi se volete giocare sullo stesso stile o preferite spezzare.

Moda inverno 2016: il ritorno del cappotto over


14 luglio 2015

Il cappotto è ancora una volta grande protagonista. No, i piumini non andranno in pensione, ma l’inverno 2016 sarà l’occasione per dare dignità a un capo che scalda e soprattutto veste. Se per noi italiani i cappotti over sono quelli di Max Mara (con il famoso colle a scialle), in realtà anche i brand internazionali hanno dimostrato durante le passate sfilate di cavalcare questo trend.

Molto belli i modelli di Carolina Herrera che gioca con le grafiche: la manica e la spalla sono ampie, la linea è abbastanza squadrata, sostenuta da un tessuto spesso, ma le stampe sono leggere e femminili. Divertente anche il coordinato, stile anni Sessanta, del cappottino con la gonna o l’abito.

Sicuramente sono da favola i coat di Delpozo, ampi e morbidissimi, effetto mantella. Le maniche a farfalla, la linea che si stringe in vita e la gonna del cappotto quasi a ruota danno alla donna una mise elegante e femminile. Le fantasie sono estremamente fantasiose e per questo un po’ meno portabili. Se volete poi divertirvi con i patchwork di tessuti non dovete perdere la collezione di Edun con maxi rever.

Moda inverno 2016: tailleur color pastello e accessori vintage per Prada

30 giugno 2015

La collezione di Prada non è sicuramente passata inosservata, perché come sempre oltre ad aver portato un tocco eccentrico e di colore, è risultata estremamente interessante, con tanti spunti da copiare. Miuccia adora giocare con il vintage, le nuance pastello che ricorrono in cappottini e tailleur che sembrano perfetti per una Regina un po’ più pop di Elisabetta.

Tantissime la giacche a maniche corte (non sono cappe) da portare con lunghi guanti colorati, in lana o meglio ancora in pelle. Difficile inoltre resistere alla lana, con le classiche fantasie a scacchi, tipica degli anni Sessanta e Settanta.

Ciò che però fa la differenza in questa collezione sono gli accessori, che caratterizzano il Miuccia Style, così sofisticato e al tempo stesso un po’ Disney: occhialoni, dettagli con maxi cristalli, scarpe bicolor con cinturino e tacco largo da 3 cm, borse a mano dalla linea semplice ma con lavorazioni che donano un effetto nuvoletta. Siete pronto per questo bagno vintage?

Moda inverno 2016: vince lo stile bon ton di Michael Kors

kors.jpg

19 giugno 2015

Lo stile di Michael Kors piace davvero alle ragazze di tutte le età perché è raffinato, mai sopra le righe, moderno e classico al tempo stesso. Per l’inverno 2016 propone una collezione dedicata agli Settanta. Per certi versi sarà un po’ come andare a pescare a due mani nell’armadio di mamma, con la consapevolezza però di avere un capo firmato e assolutamente della nostra misura.

Perché abbiamo scelto proprio di viaggiare nel futuro attraverso lo stilista americano (ok, adoro gli stilisti Usa, confesso!)? perché è quello che ci vuole, soprattutto attraversando una stagione – l’estate 2015 – che ha ripescato capi vintage, potenzialmente raffinati come le gonne a campagna, abbinandoli in modo assurdo (gloria agli Hipster), senza pensare a valorizzare la donna, ma semplicemente facendo moda.

Ecco Michael Kors dà un colpo di spugna a questa tendenza e riporta la donna in primo piano, con abiti bon ton, dalle fantasie raffinate. Le gonne a campana sono esaltate da top di pregio, i cappotti e la maglieria disegnano il punto vita, spesso sottolineato da una cintura sottile. Non mancano le piume, i colori che ricordano le ruote dei pavoni e degli accessori da favola. Perché come mi piace ricordare Kors è soprattutto pelletteria.

Moda inverno 2016: l’essenzialità di Mikro

5 giugno 2015

Cercate una linea morbida che sia in grado di avvolgere il corpo con stile e al tempo stesso farvi sentire super femminile. La collezione Mikro per l’inverno 2015-2016 si basa su alcuni concetti chiave: essenziale, rigore, natura, intimità e cuore. Come si possono spiegare queste parole? Molto semplice. L’essenzialità sta proprio nelle linee, estremamente pulite e semplici, non per questo scontate. I capi hanno una vestibilità eccellente ed è proprio indosso che risultano particolari. Ritroviamo invece il concetto di rigore nei tagli e nelle cuciture inglesi, molto precise.

La natura torna nei colori, che variano dal caldo amaranto al tenue rosa carne, sono intensi anche i beige, i grigi che risultano luminosi abbinati al nero, grande classico che in inverno ritrova una certa vitalità. Continuiamo con le parole chiave. Intimità? Come noterete nella galleria fotografica gli abiti hanno delle belle scollature che svelano dettagli “piccanti”, con grazia e senza esagerare. Infine, il cuore del designer che ha investito in questa sua prima collezione tutto il suo background.

Quali sono i capi principi? Sicuramente le maxi tute, non mancano però anche gli abiti corti e i caftani lunghi. Tra i tessuti più utilizzati ci sono la lana, la microfibra crepe, la tela di cotono e la lana misto cashmere.

Moda inverno 2016, lo stile etno chic di Everlast

29 maggio 2015

Se cercate uno stile casual ma anche un po’esotico, sicuramente potete puntare sull’etno chic rivisitato da Everlast per la prossima stagione autunno-inverno 2015-2016. La moda del brand si ispira ad atmosfere magiche e affascinanti di terre lontane. No, non vi preoccupate si porta tranquillamente anche in città, perché non c’è nulla di esagerato. Semmai Everlast è stato in grado di aggiungere un tocco in più ai suoi capi.

Per l’autunno, non ci sono più solamente capi sportivi, comodi, monocolore (in stile varsity), ma leggings, felpe over, maxi pull, pellicciotti che stravolgono l’idea dello sportswear a cui tutti eravamo abituati. Tra i pezzi nuovi, sicuramente da segnalare i pantaloni in felpa per un effetto etno tricot tromp-l’oeil.

Carine anche le felpe e i pull in lana, quest’ultimi sono foderati in morbido orsetto, con divertenti pon-pon e colli ad anello. Questo genere è perfetto nel tempo libero ma anche per chi desidera avere in casa un abbigliamento comodo e curato. Ecco, probabilmente non è adatto all’ufficio, soprattutto se è un ambiente formale. La vita però non è fatta solo di lavoro, impariamo a goderci i momenti di relax e sentirci bene anche indossando i capi giusti.

Moda inverno 2016: lo stile anni hipster per l’autunno 2015 di Gucci

moda gucci

Gucci, nella prima campagna firmata da Alessandro Michele, ha proposto un look anni Settanta in linea con lo stile di Gucci. Si nota ancora la mano la mano del nuovo designer non solo nel taglio scelto per le foto, ma per un cambio decisivo della donna Gucci.

Gli anni settanta che sono un evergreen intramontabile, vengono fusi a un genere hipster e metropolitano: le donne delle grandi città non hanno bisogno di omologarsi, ognuna sceglie in base al proprio carattere e a quello che vuole raccontare di sé.

In questo gioco di atmosfere e voglia stare bene, la donna Gucci appare quasi confusa. Si tratta di una confusione nuova e giovane, che la rende estremamente sensuale. Ecco quindi gli abiti diventano scollati con tagli quasi verticali, le camicie sono morbide e il look complessivamente è androgino, non a caso l’uomo sempre di Michele presenta numerose analogie.

  • shares
  • Mail