Vestiaire Collective Chloé Sevigny: protagonista del lancio della nuova sezione dedicata al vintage

Vestiaire Collective annuncia il lancio sul suo sito della nuova sezione dedicata al vintage. Per celebrare questo momento, è stato realizzato uno shooting con protagonista Chloé Sevigny. Scopri tutto su Fashionblog

Vestiaire Collective, il market-place leader nella compra-vendita di articoli di moda e lusso pre-loved, annuncia il lancio sul suo sito della nuova sezione dedicata al vintage. Per celebrare questo momento, è stato realizzato uno shooting con lo styling e il concept di Kate Foley e Marie Blanchet, rispettivamente Contributing Fashion Director e Head of Vintage di Vestiaire Collective, che ha come protagonista Chloé Sevigny.

“Chloé Sevigny per noi è stata una scelta ovvia. La sua profonda conoscenza e la sua grande passione per la moda vintage insieme al suo modo personale e mai scontato di portare questi capi, ne hanno fatto l’icona del vintage per eccellenza” ha dichiarato Kate Foley.

Gli appassionati di moda e di capi vintage in particolare, semplicemente cliccando “Shop Chloé’s picks”, avranno la possibilità di accedere ai capi che Chloé ha personalmente selezionato nel vasto archivio vintage di Vestiaire Collective,

“A mio parere il vintage non è mai tramontato” racconta Chloé Sevigny parlando della sua collaborazione con Vestiaire Collective. “Sin da piccola, il mio guardaroba contava per la maggior parte di abiti second-hand. Mia madre era solita portarmi con sé tra i mercatini. Sono sempre stata abituata così e mi sentivo a mio agio con quei vestiti. Molto presto anzi mi sentii quasi dipendente dal brivido della scoperta; andavo in giro tra negozi dell’usato cercando di trovare il vestito perfetto di Laura Ashley o una camicia di Ralph Lauren.”

La selezione vintage di Chloé Sevigny comprende pezzi rari con prezzi che variano tra i 70,00 e i 2.100 euro, tra cui uno chemisier bianco e un paio di leggins/stivali blu elettrico di Maison Martin Margiela, un cappotto di Prada, una camicia e gonna di Yves Saint Laurent, una borsa di Hermès, scarpe di Church’s, accessori di Supreme e alcuni pezzi vintage unici non firmati.

Chloé Sevigny racconta: “Gli stilist da sempre hanno tratto ispirazione dal passato, cercando capi vintage e provando a farli propri,” aggiunge la Sevigny. “Così è l’arte, siamo costantemente ispirati da qualsiasi cosa ci circondi. Anche l’ambiente circostante conta tanto. Per me e mia madre ad esempio è stato altrettanto importante... sono cresciuta con l’idea che fosse meglio avere poche cose di buona qualità piuttosto che tante di qualità mediocre. Ho sempre dato più importanza alla qualità che alla quantità... e sono dell’idea che i ragazzi di oggi apprezzino sempre di più i capi vintage, che diano un valore al modo in cui questi sono realizzati e che trovino più carattere in questi ultimi piuttosto che in quelli all’ultima moda.”

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO