Lo zio di Rihanna vende la merce contraffatta della nipote

Parenti serpenti è un detto di portata internazionale che in questi giorni è arrivato persino alle Barbados, la terra natale di Rihanna! Lo zio di Rihanna è stato arrestato perché si era organizzato per vendere gli articoli contraffatti della nipote della collezione Fenty PUMA by Rihanna, in particolare le slippers e le magliette.

Ad accorgersene è stata proprio Riri che ha messo la pulce nell’orecchio a Puma che ha fatto le opportune verifiche, scoprendo che la merce che affollava i mercatini era stata prodotta proprio dallo zio della popstar! È assurdo pensare di poterla passare liscia in queste situazioni, non tanto per Rihanna, quanto per Puma che è un colosso internazionale che opera in tutto il mondo da tantissimi anni e che, come tutti i grandi brand, segue una lotta dura alla contraffazione.

Voi che ne pensate? Avete in famiglia elementi speciali come lo zio furbetto della bella cantante delle Barbados?

  • shares
  • Mail