Meghan Markle e il discusso cappotto-vestaglia bianco per il fidanzamento con il principe Harry

Un outfit interessante quello di Meghan Markle nel giorno del suo fidanzamento, grazie al cappotto Line.

La casa reale di Inghilterra ha una nuova regina di stile, per buona pace di Kate Middleton. Lo stile della duchessa di Cambridge è sempre perfetto e in questi anni Kate ha dimostrato di essere la donna giusta per diventare regina. Mai un capello fuori posto, mai un colore azzardato, mai un completo criticabile, tutto al limite della noia. Ieri durante l’annuncio del fidanzamento, la futura sposa Meghan Markle ha sfoggiato un outfit interessante e da molti giudicato di rottura.

So honoured to see Meghan Markle wearing our coat for her official engagement to Prince Harry.

Un post condiviso da LINE (@linethelabel) in data:

La fidanzatina di Inghilterra si è presentata in pubblico con un cappotto-vestaglia bianco, di un brand canadese Line The label, che nel giro 24 ore è diventato famosissimo. Diciamo che il bianco non è proprio un colore convenzionale per la casa reale, che di solito preferisce che le donne indossino delle tonalità pastello (sotto lo vede nella nuance rosa). La regina docet, ma anche Kate ha dimostrato di essersi sempre adeguata. Il cappotto ha un valore di 600 sterline / 480 euro: non è quindi un capo particolarmente costoso. La Markle non ha voluto strafare.

line.jpg

Il cappottino – seppur grazioso – annodato in vita è un simbolo di rottura (e da molti criticato). Megan probabilmente non sarà in linea con quelli che sono i dresscode imposti dalla regina. Lo sa lei e lo sa anche The Queen. La signora Markle, come l’ha chiamata la stampa inglese, non è proprio una ragazzina: tre anni in più di Harry, un divorzio alle spalle, una carriera – non proprio di successo – come attrice e ovviamente non è di sangue blu. Il ghigno (perché, cara Meghan, ci stai simpatica ma quello non era un sorriso) mostrato ieri mentre sventolava la manina con tre enormi diamanti la dice lunga.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail