Christian Louboutin ha l'esclusività della suola rossa, lo ha deciso la Corte di Giustizia Europea

Christian Louboutin ha l’esclusiva della suola rossa. E’ quanto decretato dalla Corte di Giustizia Europea.

louboutin.jpg

Christian Louboutin ha portato finalmente a casa la vittoria della vita dopo 6 anni di battaglie legali. La Corte di Giustizia Europea ha confermato la che la famosa suola rossa è il simbolo della maison (definita dai giudici “un marchio di posizione e non di forma"). Nel 2012 Louboutin ha fatto causa per contraffazione a Van Haren, società olandese, per aver venduto delle scarpe col tacco con la suola rossa. Molti si ricorderanno una storia simile con Saint Laurent.

La storia inizia nel 2011 quando la Corte d'Appello di New York aveva dato ragione a Saint Laurent in una causa simile, negando in quell'occasione che la suola rossa potesse rappresentare un'esclusiva del brand francese. Successivamente Louboutin ottiene il diritto esclusivo della suola rossa, solo se la scarpa non è totalmente rossa.

Christian Louboutin un anno dopo attacca Van Haren per l’uso del colore rosso (Pantone 18-1663TP) applicato alla suola di una scarpa: il colore della scarpa – secondo gli atti - non fa parte del marchio ma ha lo scopo di evidenziare la posizione del marchio.

A questo punto il Tribunale dell'Aia chiede l’intervento della Corte di Giustizia europea, che il 12 giugno ha emesso la sua sentenza:

"non si può ritenere che un segno, come quello di cui trattasi, sia costituito esclusivamente dalla forma ove l’oggetto principale di questo segno sia un colore precisato mediante un codice d’identificazione riconosciuto a livello internazionale".

Risultato? Louboutin ha il diritto esclusivo di utilizzare la sua rossa. E adesso? La questione ora deve tornare al Tribunale dell'Aia, che può confermare il giudizio mettendo fine alla diatriba o confutarlo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO