Milano Moda Donna, la donna gipsy di Versace per la primavera estate 2019

Versace ha presentato una donna nuova, con un’anima gipsy, molto colorata, che sa essere sensuale senza scoprirsi.

Un vero arcobaleno quello sulla passerella milanese di Versace, per la primavera estate 2019. La collezione è coloratissima, una sovrapposizione continua di fantasie, righe, pois, che ovviamente non fanno che evocare a grande voce gli anni Settanta. E questa sfilata, più di qualsiasi altra, colpisce, perché la donna Versace è una donna nuova. Una donna che non ha bisogno di far sfoggio di sé per affermarsi.

Il colore si fa spazio in mezzo al nero per la sera e per le grandi occasioni. Versace abbandona le tinte pastello e anche questo è un messaggio: non c’è indecisione, bisogna essere sicuri di sé. La passerella, come sempre, ospita modelle famosissime, come Gigi e Bella Hadid, Irina Shayk, Kaia Gerber, Vittoria Ceretti e Kendall Jenner. A chiudere lo show Shalom Harlow, modella americana di 44 anni.

E nonostante la stagione estiva 2019 sia un po’ meno aggressiva, e più gipsy, le linee Versace sono mantenute perfettamente. I corpi sono fasciati in mini abiti, le giacche – anche quelle dei tailleur pantaloni, evidenziano il punto vita. La sensualità su questa passerella viaggia di pari passo con il romanticismo, grazie a abiti di seta davvero morbidi. Quasi un sogno.

La borsa che più ha fatto colpo è la Conglobo, ispirata ai bauletti da viaggio vintage. Decisamente un dettaglio che può fare la differenza.

Eleganza
7

Originalità
7

Tavolozza di Colori
8

Sensualità
7

Vestibilità e taglio
7.5

Foto | Versace su Facebook

  • shares
  • +1
  • Mail