Moda etica: azienda USA inventa la seta cruelty-free a base di funghi e lieviti

Seta ma anche pelle completamente etiche e cruelty free: è la sfida raccolta e vinta da Bolt Threads, azienda californiana che ama la moda etica

Seta etica funghi

Si chiama Bolt Threads e persino la stilista Stella McCartney, da sempre attenta alla moda etica, ha ceduto al fascino delle proposte di questa start-up. L'innovazione che fa gioire chiunque ami l'ecosostenibilità nel ramo fashion si chiama seta cruelty-free ed è realizzata da questa azienda californiana usando funghi e lieviti.

Forse non tutti sanno che i vegani, oltre a non mangiare carne e prodotti di origine animale, combattono ogni giorno anche per riuscire a vestirsi in modo conforme alla propria scelta. Pelle e pelliccia sono ovviamente banditi, ma lo è anche la classica seta, che uccide quasi 7mila bachi per produrre un solo chilo di tessuto.

Bolt Threads ha messo a punto una soluzione innovativa che non è solo cruelty-free, ma anche più sostenibile della seta, che è stata recentemente considerata il secondo materiale più inquinante dopo la pelle nel Pulse of Fashion Industry Report.

L'azienda californiana ha creato un materiale artificiale che imita la seta da baco e può essere prodotta in modo sostenibile su larga scala. Il prodotto è stato chiamato MicroSilk® e ha la consistenza, l'elasticità, la resistenza e la morbidezza che ci si aspetta dalla seta.

Il marchio sviluppa fibre tessili partendo da proteine ​​presenti in natura, come i lieviti, nonché processi di produzione puliti a circuito chiuso. I materiali organici vengono trattati in laboratorio ​​attraverso la bioingegneria, aggiungendo geni al lievito, che viene poi fatto fermentare con zucchero e acqua prima di estrarre le proteine ​​della seta liquida.

Non solo Bolt Threads si concentra sulla creazione di una valida alternativa cruelty-free ed eco-sostenibile alla seta, ma ha anche la missione di sostituire la pelle con una versione completamente vegetale a base di funghi.

Il materiale, chiamato Mylo™, è creato con il micelio, la struttura delle radici dei funghi ed è del tutto simile alla pelle disponibile in commercio. Con la differenza sostanziale che in questo caso non viene torto un pelo ad alcun animale.

Per il momento i prodotti firmati Bolt Threads non sono ancora disponibili sul mercato. Tuttavia l'azienda ha recentemente collaborato con Ecovative, una società di biomateriali di New York che crea imballaggi ecologici per IKEA, per velocizzare il processo di produzione dei bio-tessuti, al fine di renderli disponibili per la creazione di beni di consumo entro il 2019.

Via | Vegan Food and Living
Foto | Facebook - Bolt Threads

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail