I Nirvana fanno causa a Marc Jacobs per la capsule Redux Grunge Collection 1993/2018

Guai legali per Marc Jacobs, in causa con i Nirvana per la capsule Redux Grunge Collection 1993/2018.

Brutte notizie per Marc Jacobs che deve fare i conti con i Nirvana. La famosa band non ha per nulla gradito la capsule Redux Grunge Collection 1993/2018. La ricordate? La mini-collezione, inserita nella resort 2019, ripropone 26 look realizzati 25 anni fa dallo stilista per il brand Perry Ellis, di cui era ai tempi direttore creativo. Marc Jacobs avrebbe stampato senza permessa su una t-shirt, una felpa e un paio di calze una versione quasi identica del logo ‘Smiley face’, creato nel 1991 da Kurt Cobain, leader del complesso.

Questioni di brand e soprattutto di diritti. I Nirvana hanno non sono certo dei novellini e hanno commercializzato il proprio logo attraverso numerose licenze, e anche nel settore fashion, come dimostrano le collaborazioni con Target, H&M e Urban Oufitters. L’uso dunque è più un abuso se non è stata chiesta la licenza.

La t-shirt di Marc Jacobs è in vendita a 115 dollari, mentre la felpa a 200 dollari. Ma il problema sembra non è essere concluso: oltre al nome e al logo, la maison sembra aver utilizzato anche e immagini tratti dal repertorio dei Nirvana per promuovere la capsule sui social network.

  • shares
  • +1
  • Mail