Valentino: poesia, arte e amore per la sfilata autunno inverno 2019-2020 alla Paris Fashion Week

Pierpaolo Piccioli ci regala l'arte, la poesia e l'amore nella nuova sfilata autunno inverno 2019-2020 di Valentino alla Paris Fashion Week.

Valentino presenta la sfilata autunno inverno 2019-2020 alla Paris Fashion Week e porta in passerella la poesia, la poesia di strada, quella anonima e improvvisa, che ti colpisce come un pugno allo stomaco e che nella maggior parte si incontra quando più se ne ha bisogno. Pierpaolo Piccioli fa un passo in più e ci regala la poesia, ci regala la leggerezza e l’amore, il dare a un abito o a un cappotto un significato più profondo, più magico.

Pierpaolo Piccioli ha assoldato vari talentuosi artisti che lo hanno aiutato a trasmettere il senso della poesia di strada. Robert Montgomery ha creato un’installazione che campeggia in passerella e in cui c’è scritto: “Le persone che ami diventano fantasmi dentro di te e a loro piace che tu li tenga vivi”. Spazio anche a Greta Bellamacina, Mustafa The Poet e Yrsa Daley-Ward che hanno composto le poesie che si trovano ricamate sui polsini delle maglie e i cappucci dei cappotti, sui vestiti e sulle borse. Spazio alle stampe delle sculture e delle opere d’arte - come “Gli amanti” dello scultore norvegese Stephan Sinding – che diventano stampe su cappotti e vestiti e che ci dimostrano che l’arte è sempre attuale ed è sempre una boccata di aria fresca.

La collezione Valentino per l’autunno inverno 2019-2020 fa quel passettino in più per volare ancora più in alto, è come se staccasse i piedi da terra. La poesia, l’amore e l’arte si mescolano con i vestiti lunghi in chiffon, con le balze e le trasparenze, con il celebre rosso Valentino e con tutti i capisaldi della Maison.

Pierpaolo Piccioli ha spiegato:

“Io voglio che il brand Valentino mantenga la sua identità pur essendo contemporaneo e penso ad una community di valori come la poesia mai tanto attuale e poi questa del Mef, Movimento per l'emancipazione della poesia, coi poeti che attaccano per strada le loro opere. Ci sono tanti poeti italiani ma preferiscono restare anonimi e io rispetto questa loro scelta. L'autore si annienta per dare potenza alla parola. Ed è la poesia stessa che ti trova e ti stupisce”.

Pierpaolo Piccioli

Eleganza
9

Originalità
9.5

Tavolozza di Colori
8

Sensualità
9

Vestibilità e taglio
9

Foto | Facebook Valentino

  • shares
  • +1
  • Mail