Un Libro per Natale 2009 - Donne con la valigia di Marina Misiti

Parlaci di te: quali sono le caratteristiche personali del tuo carattere, gli obiettivi che ti proponi di raggiungere in ambito lavorativo?
Credo che nel mio destino ci sia da sempre la valigia: sono nata a Roma, ma a un anno ero già a Parigi. Mi sono laureata in antropologia per viaggiare, ma molto presto sono diventata giornalista professionista e inviata di esteri, così ho girato il mondo per oltre venti anni. La curiosità e l'adattabilità sono i punti di forza del mio carattere. Ultimamente mi sposto soprattutto per realizzare fotoreportage di viaggio.

Come è nata l'idea del libro?
Negli anni ho accumulato molto materiale inedito che ho deciso di condividere in un blog in rete con una community di viaggiatrici, e non più solo sui quotidiani o i periodici su cui scrivo. Poi il network si è esteso a dismisura, del sito ne hanno scritto e parlato ovunque, e con il successo di "Donne con la valigia" sono arrivate anche una serie di proposte editoriali, tra cui quella di Astraea edizioni e della collana rosa dei Little Pink Book, che ho trovato subito adatti a viaggiatrici attente anche allo stile e all'etica del viaggio. Così è nato questo... libroinvaligia divertente e, spero, utile per viaggiare "light" con un occhio anche al proprio, personale stile.

Indicami i siti di moda che preferisci e i tuoi tre stilisti di riferimento.
Oltre a Fashionblog? Di solito seguo lo street style di The Sartorialist e i report di Garance Doré, e tra i blog italiani Trend & The City. I miei stilisti di riferimento sono: Armani, il classico; Comme des Garçons, per alcuni capi in particolare, e alcuni dei giovani brasiliani. Di solito mi incuriosiscono i cosiddetti "giovani emergenti".

Quali sono secondo te i colori e gli stili in & out di questa stagione?
Come accade per la mia scelta delle valigie, amo i colori, ma poi indosso quasi sempre il grigio, il nero o il bianco. Capi, colori e mode, per quanto mi riguarda, variano a seconda degli umori più che delle stagioni. Insomma, mi piace pensare a un fashion style legato alla nostra interiorità, che riflette la personalità, più che alla sola esteriorità e a canoni dettati da altri.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO