Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag in evidenza

Moda anni 60: abbigliamento e tendenze che hanno segnato un'epoca

pubblicato da Ilaria Galli

Tra stili innovativi e nuovi canoni estetici, questo decennio ha davvero rivoluzionato la moda e la società. Ecco l’abbigliamento e i trend che hanno fatto la storia e a cui gli stilisti continuano ad ispirarsi ancora oggi.

Come mai la moda anni 60 continua ad ispirare, a distanza di oltre cinquant’anni, le collezioni delle griffe più prestigiose? Rispondere a questa domanda è più facile del previsto; guardando al passato, infatti, è difficile individuare un decennio che abbia saputo imprimere una svolta così decisiva nella società, arrivando a cambiarne i costumi e le abitudini. La moda di questo decennio ha segnato una vera e propria rivoluzione culturale, modificando anche radicalmente il look femminile e mutando i canoni di bellezza degli anni precedenti.

La moda anni 60, con i suoi abiti al ginocchio, le sue stampe geometriche, le minigonne, le ballerine e gli stivali colorati continua ad essere molto attuale ed è stata riproposta anche da brand come Gucci per il prossimo autunno-inverno 2014-2015. Rivoluzionato anche il concetto di femminilità: le pin-up, con le loro forme generose e i look sensuali, furono messe da parte in favore di una donna dal fisico più androgino, che vestiva i pantaloni e le gonne corte.

Moda anni 60: abbigliamento e trend

E’ la modella Twiggy, con i suoi grandi occhi da cerbiatta ed un fisico gracilino e privo di forme ad essere la nuova icona della moda e a divenire la musa ispiratrice di una stilista inglese, Mary Quant, che in quegli anni inventa un capo destinato completamente a rivoluzionare il concetto di femminilità, la minigonna, e ad ingaggiare Twiggy per la sua nuova linea di abbigliamento. Una collezione fatta di tutti quei capi  che, ancora oggi, ci vengono riproposti: abiti a trapezio, con scollo minimo e senza maniche, dritti al ginocchio con qualche svasatura sul fondo.

Abiti e cappotti, che scivolano dritti sulla figura, sono tutti contraddistinti da stampe geometriche e colorate che, spesso, sfociano in motivi optical e fantasia.

È, ovviamente, il trionfo della già citata minigonna che diventa in assoluto il simbolo della rivoluzione femminile. Del resto è la prima volta che le donne scoprono così tanto le gambe. Oltre ai tacchi, le donne di questi anni, dalla personalità più decisa e pragmatica, iniziano a sfoggiare anche gli stivali, a volte in versione bicolor, per riprendere le fantasie del vestito. E poi le ballerine, uno dei simboli degli anni 60, la dimostrazione che per essere eleganti non sempre è obbligatorio il tacco. A renderle un must furono donne famose come Brigitte Bardot e Jacqueline Kennedy ma anche una delle icone più celebri di quegli anni, Audrey Hepburn.

E fu proprio l’attrice di Colazione da Tiffany e Sabrina, icona di stile ancora oggi per tantissime donne, ad indossare un capo divenuto icona, quel tubino nero, che tutte abbiamo nel nostro armadio e sogniamo di sfoggiare con la classe della Hepburn.

Moda anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trendModa anni 60: abbigliamento e trend

....
condividi 1 Commenti

Rihanna vince il CFDA Fashion Icon Award 2014: l'evoluzione del suo stile camaleontico

pubblicato da valentina81

Rihanna si aggiudica il CFDA Fashion Icon Award 2014 perché non è solo una grande star della musica, ma ha dato il suo contributo al mondo della musica.

Rihanna riceverà il 2 giugno, al Lincoln Center, il CFDA Fashion Icon Award 2014. Viene così incoronata regina della moda. È un titolo che si merita, perché la cantante in pochi anni di carriera ha dimostrato di essere un vero e proprio camaleonte. Prima di Rihanna, questo premio è stato assegnato a Kate Moss, Lady Gaga, Iman e Nicole Kidman, tutte donne che a modo loro hanno lasciato un segno indelebile nella moda.

rihanna-2

I suoi look non passano mai inosservati. Durante la Paris Fashion Week ha presenziato quasi a tutte le sfilate (Lanvin, Dior, Jean Paul Gaultier, Givenchy, Stella McCartney e Miu Miu), e un caldo tweet di Jeremy Scott l’ha ritratta con un look totalmente trasparente. È abbastanza solita a mettere in mostra le sue grazie. Questa settimana, per esempio, è comparsa a passeggio a Santa Monica con una gonnellina di tulle bianco che velava le mutandine rosa. Il buon gusto non sempre entra nel suo armadio ma non possiamo proprio non concordare con la giuria dei CFDA Fashion Awards.

Rihanna ha conquistato per ben sei volte la cover di Vogue e Anna Wintour l’ha voluta molto naturale: una maglia (rigorosamente trasparente), un paio di jeans e capelli cortissimi e neri. All’interno però è la protagonista di uno speciale moda, con abiti sexy e anche molto eleganti, firmati dai più importanti stilisti.

Outfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion WeekOutfit Rihanna alla Paris Fashion Week


Rihanna, la pop star più eclettica del momento

Rihanna

Bellissima, sguardo intenso e fisico da pantera, cambia look più volte in uno stesso anno e non è facile stare dietro alle sue evoluzioni. La sua carriera musicale prende il via a 17 anni. È una bambina e il suo stile non è particolarmente chic. È il 2005 e con lei in cima alle classifiche ci sono altre due donne di successo, Katy Perry e Lady Gaga. In meno di un anno si trasforma in una farfalla e impara a utilizzare non solo la sua voce per comunicare, ma anche la sua immagine: con abiti eccentrici e firmati e continue evoluzioni nel colore e nel taglio dei capelli.


Rihanna, i suoi stilisti preferiti

rihanna
I suoi stilisti preferiti sono Emilio Pucci (se guardate la galleria fotografica la potete ammirare con un bellissimo tailleur nei toni del celeste), Jean Paul Gaultier, che le dà l’occasione di osare, ma anche Christian Dior Haute Couture e il favoloso Alexander McQueen. Ama molto anche la moda italiana di Miuccia Prada e lo stile giovane e fresco di Stella McCartney.

Look di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di Rihanna


Rihanna, tagli e makeup sempre all’ultima moda

rihanna capelli corti

Per ogni abito ha quasi sempre un taglio diverso. La ricordiamo all’inizio con una criniera afro e un po’ selvaggia, poi con un caschetto nero. Negli ultimi anni ha tagliato i capelli cortissimi e osato tinte dai colori improbabili, dal lilla al fucsia, dal rosso fuoco al nero, per poi mostrarsi nuovamente con i capelli lunghi color miele. Non ha sbagliato un colpo. Qualsiasi cosa su Rihanna si trasforma in magia e in classe. Sa, infatti, indossare un abito lungo elegantissimo e sfoggiare un completo punk anni 90 senza alcuna fatica. Il talento, a volte, si vede anche da questi dettagli.

Look di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di RihannaLook di Rihanna

....
condividi 0 Commenti

Pitti Uomo 2014, tutte le novità dell'85esima edizione

pubblicato da Ilaria Galli

>Parte oggi la kermesse fiorentina dedicata alla moda uomo in cui verranno svelate le più interessanti novità per la stagione autunno inverno 2013 2014. Ecco le proposte in anteprima dei brand più attesi.

Dopo avervi annunciato che l’ospite d’onore di questa edizione è il fashion brand Diesel Black Gold, che ha sfilato oggi in esclusiva alla vecchia Stazione Leopolda di Firenze, è arrivato il momento di svelarvi in esclusiva le proposte di alcuni dei protagonisti della manifestazione. Tra i brand più attesi c’è sicuramente Pirelli PZero che ha proposto in anteprima alcuni capi d’abbigliamento e accessori dal mood sporty chic che troverete nella nostra fotogallery.

Pitti Uomo 85 Pitti Uomo 85 Pitti Uomo 85 Pitti Uomo 85 Pitti Uomo 85 Pitti Uomo 85

Oltre a Pirelli Pzero vi segnalo un’interessante proposta firmata Lardini: l’abito reversibile, una reinterpretazione del classico completo maschile che diventa double face con un lato fantasia ed uno a tinta unita. Nel settore sportswear spiccano i nuovi berretti New Era e la sneakers Playhat, disegnate dalla giovane blogger Annalisa Masella, vincitrice di un contest indetto dall’azienda stessa; l’aspuirante designer sarà in Fiera l’8 gennaio.


Pitti Uomo 2014, tutte le novità sull’85esima edizione

Dal 7 al 10 gennaio Firenze tornerà ad essere la capitale italiana della moda per l’attesa kermesse Pitti Uomo, giunta ormai alla 85esima edizione. La kermesse è un gradito appuntamento non solo per i buyer italiani ed internazionali ma anche per giornalisti e blogger; del resto, come ricorderete, vi abbiamo raccontato in esclusiva sia il Pitti Uomo 84 dello scorso giugno che il Pitti Bimbo, la manifestazione dedicata alla moda per i più piccoli che viene organizzata a distanza di qualche giorno.

Quali saranno le novità del Pitti Uomo 85? Innanzi tutto un tema molto grintoso, “Rock me Pitti“, e la presenza alla Fortezza da Basso di ben 1030 marchi a cui si aggiunge la presentazione di 70 collezioni femminili nel Pitti W Woman.

In occasione della presentazione delle collezioni per la stagione autunno inverno 2014 2015, il Pitti ospiterà tra i vari brand l’olandese G-Star che presenterà la sua nuova proposta di denim; Todd Snyder svelerà, in anteprima mondiale, il frutto della sua collaborazione con il brand di sportswear Champion ed è previsto un nuovissimo spazio espositivo per Roy Roger’s al Padiglione Centrale.

L’attenzione per l’arte contemporanea continua anche in questa edizione con una serie di istallazioni e temporary events all’interno della Fortezza.

A rendere molto interessante questa edizione contribuisce la presenza di una guest star d’eccezione, la griffe Diesel Black Gold che svelerà in anteprima la collezione disegnata da Andreas Melbostad.

Al Pitti W, invece, si segnala il ritorno dello stilista Alessandro dell’Acqua che presenterà la collezione uomo di N. 21 in uno special event; l’ospite speciale della mini kermesse al femminile sarà Barbara Casasola, fashion designer brasiliana residente a Londra mentre il 9 gennaio sarà la volta delle novità di Stella Jean.

....
condividi 0 Commenti

Stella McCartney contro le pellicce, la stilista ospita la Lav nella sua boutique

pubblicato da Ilaria Galli

Che la figlia del baronetto fosse animalista e vegetariana convinta non era da tempo un segreto ma, con questo invito ufficiale, Stella McCartney ha decisamente preso posizione. Ecco in che occasione ospiterà i rappresentanti della Lav.

Stella McCartney contro le pellicce - e questa non è decisamente una novità - decide di ospitare la Lav, la Lega anti vivisezione, in un evento speciale che si terrà il mese prossimo a Milano. L’associazione italiana, fondata nel 1977, è una delle più importanti ONLUS a livello mondiale che si occupa di salvaguardare i diritti degli animali e di sensibilizzare l’opinione pubblica in tal senso.

L’incontro tra la stilista, figlia dell’ex Beatle Paul McCartney, e la Lav è stata del tutto naturale; Stella McCartney, autrice delle divise degli sportivi inglesi alle ultime Olimpiadi, è vegetariana da sempre e non usa pelle e pellicce per la realizzazione dei capi d’abbigliamento e degli accessori che compongono le sue collezioni.

Per dimostrare ancora una volta il suo impegno, la fashion designer britannica ha scelto di sostenere la nuova campagna di sensibilizzazione della Lav, “Apriamo le gabbie, chiudiamo gli allevamenti“. Il fine della campagna è quello di ottenere una legge nazionale che vieti l’istituzione e la chiusura di allevamenti di “animali da pelliccia”.

Il 5 dicembre, inoltre, alcuni membri della Lav saranno presenti all’evento natalizio organizzato dalla stilista nel suo showroom di Milano, il secondo organizzato dalla griffe dopo l’inaugurazione della boutique meneghina proprio lo scorso dicembre 2012.

....
condividi 0 Commenti

Giorgio Armani entra nella Camera della moda italiana

pubblicato da Ilaria Galli

Re Giorgio entra ufficialmente a far parte dell’organismo che si occupa dell’organizzazione che si occupa, fin dalla fondazione, di coordinare e sviluppare il settore della moda italiana. Che siano finite le polemiche tra il designer e l’associazione?

Giorgio Armani entra nella camera della moda. Dopo anni di polemiche tra lo stilista e i vertici dell’organizzazione, sembra essere stabilita non solo una tregua ma un vero e proprio clima di pace. Il fashion designer italiano non ha mai avuto i peli sulla lingua e, se qualcosa non era di suo gusto, ha sempre preferito dirlo a gran voce, Lo sa bene Miuccia Prada al cui stile eccentrico Re Giorgio continua a non risparmiare critiche, e ne è consapevole anche Mario Boselli che, solo dopo un lunghissimo tempo, è riuscito a convincere lo stilista italiano ad iscriversi alla Camera Nazionale della moda italiana che, tra l’altro, si occupa di organizzare la Milano Fashion Week.

Di fronte alla fuga di molte griffe del made in Italy verso altre Settimane della moda come Parigi e New York, Giorgio Armani aveva dichiarato che avrebbe aderito all’associazione solo se altri brand forti avessero scelto di tornare a sfilare in Italia per tornare a dare prestigio al nostro paese. Non è solo Armani, infatti, che fino a pochi giorni fa non faceva parte della Camera della Moda; Dolce e Gabbana, infatti, continuano a non aderire e, per il momento, non sembrano intenzionati a farlo.

Con questo ingresso, Giorgio Armani tornerà a sfilare a Milano in un evento ufficiale e non in uno show alternativo come aveva fatto il suo collega Roberto Cavalli alle ultime sfilate di moda uomo. Che sia davvero la fine di una lunga polemica? Staremo a vedere.

Fonte | Adnkronos.com

 

....
condividi 0 Commenti

Il braccialetto Cruciani per Telethon

pubblicato da Ilaria Galli

Il brand italiano di maglieria crea un nuovo ed esclusivo braccialetto per contribuire alla raccolta fondi organizzata ogni anno da Telethon. Ecco tutte le caratteristiche del nuovo bijoux.

Dopo la linea di bracciali realizzati per aiutare le persone colpite dal terremoto in Emilia, Cruciani si mette nuovamente al servizio di una causa benefica. E’ stato appena presentato il braccialetto Cruciani per Telethon, la fondazione che si occupa di raccogliere fondi destinati alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. Il bijoux, realizzato come tutti i bracciali del brand in pizzo macramé colorato, si contraddistingue rispetto agli altri modelli per essere decorato proprio dal logo Telethon.

Anche i colori in cui è disponibile il bracciale - rosso, verde e blu - evocano proprio la scritta della fondazione che, da anni, si impegna nel cercare una cura per le patologie che non hanno ancora una terapia e sono spesso trascurate dai finanziamenti pubblici e privati. I proventi dalla vendita del braccialetto charity saranno devoluti ai progetti di ricerca ritenuti più meritevoli di fondi.

Il braccialetto è in vendita al prezzo di 10 Euro e si tratta di una edizione limitata, ovvero di un accessorio legato ad un evento che non entrerà a far parte della linea continuativa. Per acquistarlo potete rivolgervi alle boutique Cruciani oppure visitare il sito di Telethon o quello ufficiale del brand umbro (www.crucianic.com).

Un ottimo modo per coniugare la moda con iniziative importanti come quelle portate avanti da Telethon perché la ricerca e le nuove scoperte in campo medico interessano davvero tutti.

Foto | Cruciani su Facebook

Via | Adnkronos Moda

....
condividi 0 Commenti

Roberto Cavalli sfila al Milano Moda Donna primavera estate 2014, stile da Hollywood chic

pubblicato da Ilaria Galli

Lo stilista toscano, che ha appena lanciato la sua attesissima autobiografia, ha presentato al Milano Moda Donna la sua nuova collezione primavera estate 2014 che sembra mettere da parte il maculato in favore di un mix&match di stampe.

Roberto Cavalli primavera estate 2014

Roberto Cavalli ha presentato ieri la sua nuova collezione di moda donna primavera estate 2014, a solo un giorno di distanza dalla sfilata della sua linea giovane, Just Cavalli. Il fashion brand principale dello stilista fiorentino, che ha appena presentato nel capoluogo toscano la sua prima biografia “Just me“, ha portato in scena una vera e propria diva di Hollywood vestita di abiti dai tessuti fluttuanti e leggeri, un vero sogno a occhi aperti.

Le donne di Roberto Cavalli quasi non sembrano reali: sono delle creature eteree e sensuali, vestite di capi dalle stoffe impalpabili - con qualche gioco di vedo-non-vedo - realizzati in colori chiarissimi, come il bianco e il verdino, il rosa e l’azzurro, tutto all’insegna di un lusso mai sfrontato che colpisce con la sua classe.

La maggior parte degli abiti hanno un mood decisamente anni venti e sono strettamente indicati per la sera e le occasioni speciali ma, quando si tratta di look più casual, la creatività non manca di certo; basta dare un’occhiata ai completi pantalone frutto del patchwork di jeans e varie stampe animalier incrostati di borchie e pizzo macramè

E voi cosa ne dite della nuova collezione del fashion designer fiorentino?

Roberto Cavalli primavera estate 2014

Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014Roberto Cavalli primavera estate 2014

....
condividi 0 Commenti

Milano Moda Donna 2013: la sfilata di Emporio Armani, un giardino fiorito chic e bon ton

pubblicato da Ilaria Galli

Stampe floreali e colori tenui e bon ton per la nuova collezione di Emporio Armani andata in scena nella mattinata al Milano Moda Donna. Ecco gli scatti più glamour dalla sfilata.

Emporio Armani primavera estate 2014

Emporio Armani scende in passerella al Milano Moda Donna con la sua nuova collezione primavera estate 2014; una proposta estremamente chic e di classe, nello stile minimal che contraddistingue la linea giovanile di Re Giorgio, ma in una versione estremamente bon ton e primaverile grazie all’uso dei toni tenui e delle stampe floreali.

Ecco la nuova collezione di Emporio Armani per la stagione calda negli scatti dell nostra fotogallery.

Emporio Armani primavera estate 2014

Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014

La collezione comprende una serie di completi in nero e blu scuro - un vero must delle proposte dello stilista Giorgio Armani - vivacizzati dall’abbinamento con bluse lilla e dall’ innovativa forma dei pantaloni, tutti in seta morbida con chiusura, leggera e graduale, alla caviglia.

A rendere davvero primaverile e delicata questa proposta per il 2014 è la scelta dei colori: la palette cromatica è tenue ma molto luminosa e va dal rosa all’azzurro, dal grigio perla al carta da zucchero fino al verde salvia.

Molto chic i mini abiti, tutti realizzati in chiffon, impreziositi da motivi floreali e stampe tropicali tipiche della stagione calda; molto glamour anche i leggings, leggeri e dalla trama sottile e quasi trasparente, che riproducono gli stessi motivi e vestono la gamba come una seconda pelle.

E voi cosa ne dite della nuova collezione portata in scena da Emporio Armani?

Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014Emporio Armani primavera estate 2014

....
condividi 0 Commenti

Milano Moda Donna primavera estate 2014: lo streetwear dei primi due giorni

pubblicato da Ran

Alla Milano Moda Donna brillano di luce propria le nuove collezioni primavera estate 2014. Ma a fare concorrenza alle modelle in passerella fa capolino l’eccentricità degli spettatori. Abbiamo fatto per voi alcuni scatti interessanti fuori dalle sfilate di questi primi due giorni.

Streetwear Milano Moda Donna 2013

Le sfilate della sei giorni di Milano Moda Donna, oltre a raccogliere il consenso delle star, sono anche una passerella per buyers ed appassionati del settore moda. Tutti accalcati dinanzi gli ingressi delle sfilate, gli ospiti e i fashion addicted di passaggio, non hanno disdegnato i flash dei fotografi fasciati in streetwear di tutto rispetto. E Fashionblog non si è fatto sfuggire l’occasione di immortalare gli outfit migliori e i particolari di scarpe, accessori e bijoux vari.

A parte chi ha puntato sull’elegante-sobrio e ha scelto abiti o completi non particolarmente estrosi, i più hanno optato per l’effetto stupore indossando abbinamenti arditi, talvolta anche inguardabili, ma certamente originali. Fra le calzature abbiamo notato un certo gusto per il fluo, che è stata la tendenza moda dell’estate 2013: chi non ha avuto il coraggio di abbigliarsi in tinta (ma qualcuno ha rotto gli indugi e l’ha fatto!) ha certamente tirato fuori dall’armadio sandali con maxi fibbie color yellow lemon e decollete con open toe sui toni del rosa e del verde neon.

Streetwear Milano Moda Donna 2013

Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013

C’è chi ha scelto di imitare lo stile della regina del burlesque Dita Von Teese vestendo un look un po’ alla Betty Page. Ma c’è anche chi si è immedesimata nei panni di una collegiale, indossando pantaleggins scozzesi, giacca in velluto nero con bottoni gioiello, camicia bianca e farfallino al collo. E poi abbiamo visto anche delle gothic e punk girl chi in abiti neri, con croce al collo e chi con chiodo borchiato e basco di pelle in testa.

C’è anche chi ha varcato la soglia della sfilata Just Cavalli vestita come una delle geishe di Prada della passata collezione SS 2013, con tanto di zatteroni ai piedi e mini chignon in testa. Per quanto riguarda le borse ne abbiamo davvero viste di tutti i colori, ma le nostre preferite sono state le clutch bag trasparenti che più di una signora ha sfoggiato con orgoglio. Da segnalare anche un’adorabile pochette a forma di gatto decisamente originale.

E per i gioielli? Si segue la moda del maxi bijou e abbiamo avuto modo di apprezzare, a tal proposito, un paio di pezzi interessanti: un orecchino singolo tutto punte che dal lobo si estendeva sino alla cartilagine e dei simpatici orecchini con dei pesci e delle conchigliette a pendagli. Se non vi bastano queste descrizioni date pure un’occhiata alla nostra esaustiva gallery. C’è da dilettarsi.

Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013Streetwear Milano Moda Donna 2013

Gallery | Fashionblog by Ran

....
condividi 0 Commenti

Venezia 2013, i look delle celebrità sul red carpet del 2 settembre

pubblicato da Ilaria Galli

Continua la parata di celebrità italiane e straniere sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia 2013, la kermesse internazionale che onora il cinema, la moda e la beneficenza.

Look delle star a Venezia 2013, 2 settembre

Sesta giornata di cinema (e moda) al Festival del Cinema di Venezia 2013 sul cui tappeto rosso, nella giornata di ieri, hanno sfilato celebrità italiane ed internazionali e personalità del piccolo schermo.

Ecco i look più glamour sfoggiati dalle star che hanno calcato il red carpet in occasione delle premiere di “The Zero Theorem“ e “Locke“.

Look delle star a Venezia 2013, 2 settembre

Look delle star a Venezia 2013, 2 settembreLook delle star a Venezia 2013, 2 settembreLook delle star a Venezia 2013, 2 settembreLook delle star a Venezia 2013, 2 settembreLook delle star a Venezia 2013, 2 settembreLook delle star a Venezia 2013, 2 settembreLook delle star a Venezia 2013, 2 settembreLook delle star a Venezia 2013, 2 settembre

Continua a leggere: Venezia 2013, i look delle celebrità sul red carpet del 2 settembre

....
condividi 0 Commenti