Produzione equo-solidale per la Moda

Swissinfo ha la traduzione di un articolo interessante sull'abbigliamento equo e solidale: Equo e solidale: arrivano i vestiti:

Sempre più spesso, infatti, i prodotti equi lasciano la nicchia dei negozi "impegnati" per occupare gli scaffali dei supermercati. Ed ora boutique e magazzini, distributori, venditori al dettaglio e designer scendono in campo per dare vita a prodotti nuovi - che siano "etici", ma più alla moda.

Leggete il pezzo, i link delle case citate sono: Switcher Shirtmanufaktur, che annuncia due nuove collezioni per i 25 anni di attività. Nice Future. Laurent Mercier, considerato il migliore stilista svizzero e già allievo di Jean-Paul Gaultier a Parigi, che sta preparando una linea di abiti equi e biologici su richiesta dell'associazione H-50. Nina Raeber, stilista di accessori equi e solidali con il marchio Collpart.

  • shares
  • Mail