Bracciale Tennis, l'accessorio luxury da uomo

Da sempre icona delle Madamoiselle Bon Ton, oggi spesso al polso degli uomini.

Questo iconico gioiello, indossato per la prima volta dalla tennista Chris Evert ed immortalato dalle telecamere di tutto il mondo durante gli US Open del 1987, è sempre stato oggetto del desiderio per moltissime signore. Come si suol dire "un diamente è per sempre..." immaginarsi una riviere.

Ma ciò che ha colpito la mia attenzione nel corso di questi ultimi anni e che sempre più frequentemente ho riscontrato che il tennis bracelet sta coinvolgendo il gusto maschile.
Qualche sera fa, mentre ero a cena in un ristorante meneghino, preso dalla mia cotoletta, ho notato che nella tavolata di fianco a me ben cinque uomini, su un totale di otto commensali, indossavano questo preziosissimo oggetto.
Ho potuto constatare che per fortuna la bellezza di questo cult della gioielleria, non ha bisogno di grandi annotazioni stilistiche, sia esso da solo o accompagnato da altri bracciali di meno prestigio varia soltanto la sua interpretazione: la prima vuole sottolinearne "l'importanza", la seconda tende a "sdrammatizzare", entrambe però diventano opulente o ridicole in base al physique du r^le che innatamente contraddistingue chi lo indossa.
Notavo che alcuni di questi baldi signori erano talmente tanto disinvolti e "amalgamati" con il proprio accessorio da risultare elegante o sportivo a seconda dell'outfit. Altri però, sembrava che sentissero il peso di ogni euro che ha composto il loro investimento, facendo continua attenzione al proprio bracciale, toccandolo in maniera convulsa quasi a convincersi di aver superato loro stessi con quel meraviglio acquisto.
L'importanza, la bellezza, la particolarità che rende il tennis bracelet adatto a tutti i polsi ed a tutti i contesti, lo trasforma, altresì in un'arma a doppio taglio per coloro che non lo indossano con carattere e sicurezza.

Consiglio


Come per tutte le cose, siano essi capi eccentrici, che accessori di lusso, lo spirito con il quale si affronta il nostro grande pubblico del quotidiano fa la differenza. Se non siete sicuri di un acquisto meglio lasciarlo perdere.
Il medesimo orpello può diventare ridicolo se non è coerente con noi stessi.

  • shares
  • Mail