Trussardi racconta una donna viaggiatrice alla Milano Fashion Week primavera estate 2014

Ha appena sfilato la collezione primavera estate 2014 di Trussardi alla rotonda della Besana, una location all’aperto molto particolare che ha svolto più del semplice ruolo di cornice. È stata protagonista dell’evento.


Trussardi primavera estate 2014

Sicuramente l’elemento chiave della collezione primavera estate 2014 di Trussardi è il pitone, utilizzato sia come tessuto leggerissimo per confezionare di top e pantaloni sia come materiale di lusso per la pelletteria, prime tra tutte le borse, sia come stampa. Bellissimo il motivo che viene riproposto in contrasto sullo chiffon di seta o come dettaglio dei foulard e delle camicie.

Gaia Trussardi è ancora una volta al timone delle maison di famiglia nel ruolo di nuovo direttore creativo e il suo stile avevamo già potuto ammirarlo prima dell’estate, nella collezione uomo: è moderna, fresca, conosce la storia di Trussardi, i suoi punti di forza e soprattutto sa dove vuole arrivare. La donna della prossima stagione è una signora femminile ed elegante, che non ha bisogno di esibirsi. È una viaggiatrice alla ricerca di sé e di qualcosa di nuovo.

Tanti i dettagli che si rifanno alla tradizione texana, dai ankle boots ai foulard legati alla gola, stile bandana, ai cappelli a tesa larga. I top sono corti e scoprono la pancia, ma le linee sono bilanciate con i pantaloni (il vero trionfo è il classico in pelle) e le gonne a vita alta. I colori raccontano la terra: tanti sabbia, una bella nuaces corallo, il nero, un azzurro che tende al grigio. Per le serate più glam, Trussardi propone un oro decisamente glitterato. Infine, un dettaglio sulla location: la passerella si è snodata alla Rotonda della Besana, proprio, come un serpente.

Trussardi primavera estate 2014
Trussardi primavera estate 2014
Trussardi primavera estate 2014
Trussardi primavera estate 2014
Trussardi primavera estate 2014
Trussardi primavera estate 2014
Trussardi primavera estate 2014

  • shares
  • Mail