Moreschi: La boutique di piazza San Babila ospita la mostra di Antonio Gnecchi Ruscone

Immersi nel mondo della pelletteria firmata Moreschi ci troviamo avvolti dalla grande arte contemporanea. In questi giorni se vi capita di passare in piazza San Babila a Milano troverete un angolo di arte tra le mura dal famoso quadrilatero della moda.



L'artista Antonio Gnecchi Ruscone, espone le sue opere ispirate alla danza all'interno della boutique più prestigiosa del marchio Moreschi. Con il titolo Perpetuum Immobile l'artista vuole mettere in evidenza il legame forte e metafisico che suggella il genio della creazione, con la grande forma dell'opera. In questo senso, la caratteristica del prodotto esclusivo firmato Moreschi, diventa opera, oggetto di creazione, che sa unire il mondo dell'artigianalità a quello della grande moda. Un percorso che compie il brand, dove il design italiano si riposiziona, in termini estremamente competitivi, a livelli internazionali.

L'artista scolpisce ed immortala quel momento naturale che anticipa l'alta tensione per la figura che si sta per eseguire, l'attimo in cui il ballerino, concentrandosi, porta il suo essere artista da concetto a forma, disciplinandolo in un gesto che diviene arte.
Con questa mostra Moreschi sottolinea il suo legame con il mondo dell'arte, la voglia di far vivere a tutti la bellezza del movimento, ad esempion in contrasto con la staticità di un manichino. Forse un timido contrasto con la staticità che spesso lega le nostre menti, portandoci, anche solo durante una passeggiata in centro, verso un mondo di elegante dinamismo che ha sempre contraddistinto gli uomini e donne appassionati di Moreschi. Tra borse per signora e scarpe da manager, tra pochette e blazer, si riscopre, nascosto qua e là, il gusto per la scultura. Bronzi ricchi di emozioni che accompagnano una moda senza confini, classicamente innovativa, come l'immortale eleganza.

  • shares
  • Mail