Paris fashion week - Louis Vuitton Autunno/Inverno 2011/12

Se non avete assistito in diretta allo show di Marc Jacobs per Louis Vuitton, vi consiglio subito di prendervi un quarto d'ora di relax per godervi lo spettacolo. Una collezione dove sfilano tutte le top più top del momento, da Kate Moss a Carmen Kaas a Freja Beha Erichsen, solo per citarne qualcuna. Una donna che indossa una divisa, che si ispira alle divise militari ma anche alle divise delle cameriere delle famiglie "bene". Indossa il cappello con il monogramma e i pantaloni con sbuffo, ma anche il colletto bianco e la livrea inamidate su un semplicissimo tubino nero. Lascia scoperte le gambe con gli hot pants mentre indossa una giacca preziosa e lavoratissima. Focus in particolare sugli accessori, sui cappelli con fascia per tenerli ben saldi sulla testa, sugli stivali in gomma dal tacco altissimo (che fanno quasi incespicare una modella) e sulle pump con laccetti di sapore quasi fetish; borse che tornano ad una linea più semplice, abbandonando certi virtuosismi del passato non graditi a tutti.

Maniche a pagoda, lunghezza per le gonne sotto il ginocchio (è pur sempre una signora bon ton, seppur a tratti maliziosa), mentre i pantaloni non conoscono le mezze misure: hot pants o taglio da cavallerizza. Per la sera i completi si accendono di luce con le gonne decorate da maxi pastiglie di plastica semi trasparente in blu, oro, nero, bordeaux o i completi illuminati da fiori preziosi applicati. Organza, lane pesanti, chiffon, pvc (per il delizioso trench trasparente), seta, pelle, pelliccia; nero, bianco, blu, grigio antracite, mastice, verde bosco, qualche tocco di blu elettrico, bordeaux, bordeaux, per una presentazione superba, con una sublime Kate Moss che chiude fumandosi una sigaretta in passerella: bon ton, ma con l'immancabile "bad taste". E Marc, con questo show, fa quasi dimenticare le turbolenze dei giorni passati che abbiamo vissuto in questa settimana di moda parigina.

  • shares
  • Mail