La truffa delle fashion blogger con commenti e Mi piace fasulli - CON RETTIFICA

Un articolo pubblicato su internet fa tremare il mondo delle fashion blogger: una "pentita", infatti, esclusa dal cerchio della fiducia parla di una vera e propria truffa da parte delle blogger, con mi piace e commenti palesemente fasulli, per apparire più seguite agli occhi degli uffici stampa!

truffa fashion blogger

Aggiornamento del 30 ottobre: l'articolo anonimo presente sul blog è stato cancellato e rimane solamente il sito vuoto. Le persone tirate in ballo dalla fonte anonima smentiscono categoricamente quanto affermato dallo stesso articolo, sottolineando il fatto che gli screenshot sono inventati e questa è una forma di calunnia nei loro confronti.

C'è un articolo pubblicato da un blog aperto proprio per denunciare il fatto che ci parla di un gruppo su Facebook davvero molto particolare, perché raduna tantissimi nomi famosi di fashion blogger italiani, che erano soliti scambiarsi Like e commenti sui loro blog. Il motivo? Ma ovvio, per apparire più seguiti agli occhi degli uffici stampa: una truffa vera e propria?

Truffafashionblogger è il blog che è stato aperto per smascherare quella che l'autore o l'autrice, non ci è dato saperlo, definisce come la Blogger Mafia: anche lei o lui faceva parte di questo gruppo segreto creato su Facebook, ma visto che alcuni comportamenti e alcune regole non le andavano a genio si è scontrata contro gli amministratori e ne è uscita. Ma ovviamente ha svelato tutto, rivelando anche che questo non sarebbe l'unico gruppo del genere.

Ma iniziamo con ordine. Si tratta di un gruppo di Facebook segreto che raduna tantissimi fashion blogger del panorama italiano (l'autore fa anche l'elenco completo con tanto di foto profilo di Facebook, nel dubbio qualcuno non riuscisse a riconoscerli dal nome). Scopo del gruppo è permettere ai post scritti da ogni membro di apparire più appetibili agli uffici stampa e ai lettori e per questo tutti i membri devono per forza, ed entro un lasso di tempo prestabilito, lasciare un commento e mettere un mi piace. Se non lo si fa nei tempi previsti, si rischia di essere penalizzati.

Ma perché inventarsi dei Mi piace e dei commenti? Semplice, perché così ogni blog sembra davvero molto seguito e commentato, da un gruppo di follower molto nutrito. Cosa che agli uffici stampa dà la convinzione di poter investire su quelle pagine, potendo contare su un seguito davvero copioso. Peccato che fosse tutto falso.

Sul blog vengono anche postati i nomi di chi ha ideato questo gruppo. Gli screenshot dei messaggi lasciati sul gruppo segreto di Facebook lasciano ben poco spazio all'immaginazione: le regole sono ferree e guai a chi non le segue, perché le penalizzazioni sono in agguato. Insomma, una vera e propria lobby, stile massoneria, dove guai a chi non fa quello che dicono gli amministratori, pena la riduzione dei follow, dei mi piace e dei commenti che in blog iscritti ad Alexa vuol dire finire in poco tempo nel dimenticatoio.

Insomma, una vera e propria truffa svelata da una persona che è ben felice di esserne fuori e che non ha certo alcuna intenzione di mantenere il segreto in merito al gruppo. Ora cosa risponderanno le fashion blogger? Non vediamo l'ora di sapere cosa hanno da dire in loro difesa le blogger coinvolte e citate con nomi e profili Facebook: possibile che l'articolo sia una bufala?

  • shares
  • Mail