Intervista a Demetra Dossi, autrice di "Pigchic, la moda l'amore, la sfiga"

Molti conoscono già Pigchic, un blog di moda e lifestyle molto divertente, di cui vi avevamo già parlato qui. Oggi esce in libreria il primo romanzo di Demetra Dossi, fashion blogger e autrice di "Pigchic, la moda l'amore la sfiga", edito da Rizzoli. Un romanzo, lo dice il titolo stesso, che vede Dafne, la protagonista, muoversi tra eventi e cocktail mondani e modaioli, piccoli problemi di tutti i giorni, e grandi sogni.

Da blogger a scrittrice: come nasce questo romanzo?
Il romanzo è nato grazie a una serie di fortunati eventi. Dopo essere stata citata in un articolo del Corriere della Sera, nel febbraio del 2010, il mio blog è giunto alle orecchie della sezione narrativa della Rizzoli. Il mio modo di scrivere e parlare di moda è piaciuto e così è iniziata l’avventura.

Chi conosce e legge il tuo blog sa che sei una fashion blogger un po' fuori dagli schemi, e la protagonista del libro, Dafne, sembra proprio ispirarsi a te: quanto c'è di autobiografico nel libro?
Il libro non è la mia autobiografia. Nello scrivere il romanzo ho preso ispirazione dalla mia vita ma la maggior parte degli aneddoti, dei dialoghi e degli eventi raccontati nel libro sono frutto della mia fantasia. Anche il carattere della protagonista non è uguale al mio. Dafne è sì pasticciona, appassionata di moda e con la testa sempre fra le nuvole come me, ma sotto molti aspetti differisce dal mio carattere. E’ più coraggiosa e spavalda.

Credi che l'uscita del libro sarà un modo anche per tastare il terreno e vedere quante/ dei tuoi colleghi bloggers ti supporteranno?
Questa è una domanda che non mi sono mai posta. Il supporto da parte della comunità blogger è sicuramente gradito e già oggi molte persone hanno fatto il possibile per dar voce al mio libro. Tuttavia cerco di fare del mio meglio per camminare con le mie gambe senza basare tutta la promozione sull’aiuto degli altri.

Tu nasci e vivi nel Web, e per l'uscita del libro hai creato un sito ad hoc: la promozione passerà attraverso blog e siti? Hai in mente qualche iniziativa particolare per chi ti segue sul web?
Punto molto sul web. Non a caso sto preparando alcuni spin-off e anche una serie di illustrazioni collegate alla trama del libro che pubblicherò nelle prossime settimane sul sito del libro.

C'è qualche aneddoto curioso che ci vuoi raccontare del periodo in cui scrivevi?
Terminato il libro, nella fase di revisione, il team della Rizzoli ed io ci siamo accorti che tutto per me era arancione. Pantaloni arancioni, sedie arancioni, tovaglie arancioni, borse arancioni,… e pensare che l’arancio è uno di quei colori che proprio non mi piace.

C'è qualche "sassolino dalla scarpa" che ti vuoi togliere? O che ti sei tolta scrivendo il romanzo?
Alcuni sassolini ci sono ma li tengo per me ;-)

Pensi che questo romanzo possa essere anche una "forma di riscatto" nei confronti di chi pensa che fashion blogger = vuoto pneumatico?
Non sono la prima blogger ad aver scritto un libro e non penso sarò l’ultima. Non credo che il mio romanzo possa essere una forma di riscatto ma sicuramente rappresenta una speranza per tutte quelle persone, sia blogger che non, che sognano di costruire una carriera nel mondo della moda.

A chi hai dedicato il tuo libro?
A tutti quelli che hanno un sogno.

Ci saranno delle presentazioni, dei momenti di incontro con i tuoi fan/supporters?
Sì, ci saranno, ma al momento non so ancora dire quando. Per questo vi invito a seguire il blog Pigchic.it. Non appena le presentazioni verranno ufficializzate ne darò notizia sul sito.

Quali sono i piani e i sogni di Demetra per il futuro?
Finire l’università, adottare un micio e lavorare nella moda.

Dove si può comprare il tuo libro?
In tutte le librerie, anche quelle online.

  • shares
  • Mail