L'autobiografia di Vivienne Westwood uscirà nel 2014

Celebrazioni di carriera continue per la stilista inglese: il prossimo anno arriva l'autobiografia con i racconti e i ricordi sulla sua vita come fashion designer d'eccezione.

Il punk nella moda non sarebbe mai esistito se non ci fosse stata lei a dargli un disegno attraverso la reinterpretazione dei tessuti classici inglesi come tweed e tartan: Vivienne Westwood ha fatto la storia del design nella moda -e non solo- e dopo diverse celebrazioni della sua carriera ormai trentennale, è giunto il momento di dire sì ad un autobiografia.

Il memoir della stilista verrà pubblicato probabilmente il prossimo anno, nel 2014, anche se non è ancora stata ufficializzata una data di uscita: alcune supposizioni la danno per certa intorno a Ottobre 2014, in modo da poter coprire il mercato dei regali natalizi.

Ci sarà inserito tutto dell'incredibile vita dellaWestwood, dagli inizi nella famigerata bottega londinese su King's Road assieme al marito Malcolm McLaren, manager dei Sex Pistols recentemente scomparso, fino alla consacrazione come Dama dell'Impero Britannico, l'equivalente di baronetto, donatale dalla Regina Elisabetta per i suoi contributi all'industria della moda inglese, rinvigorita dai suoi tagli eccentrici e dalle sue creazioni incredibili e provocatorie.

Tra i contributori che arricchiranno il libro di ricordi paralleli a quelli della Westwood ci saranno Naomi Campbell, la Venere Nera che deve ad un paio di famose zeppe scultura disegnate dalla Regina inglese del punk la sua prima caduta in passerella (ma poi si è presa la rivincita), Pamela Anderson, Julian Assange (sì, il fondatore di Wikileaks) e... il principe Carlo D'Inghilterra.

Naturalmente il libro si concentrerà sulla sua opera come fashion designer, ma stando ad Ian Kelly, lo scrittore che raccoglierà le memorie di Vivienne Westwood, verranno sottolineati anche gli aspetti apparentemente più secondari della vita della stilista che hanno influenzato ampiamente anche il suo concetto di moda e portabilità: l'attivismo politico e ambientalista con Greenpeace l'ha portata a ricercare e a lavorare in anticipo su molti altri sui tessuti ecosostenibili e a minore impatto ambientale.

Vivienne è più di quanto si veda al primo impatto. E' appassionatamente legata ai diritti umani e alle politiche ecologiche, e come sono pronto a rivelare la verità su questa persona dal cuore enorme, calda e arguta, la cui faccia e i cui vestiti sono conosciuti in tutto il mondo, si può anche riconoscere anche l’insegnante di scuola materna del Derbyshire che conobbe e si innamorò di Malcolm McLaren e cambiò il mondo.

Via | Glamour

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail