Stella McCartney contro le pellicce, la stilista ospita la Lav nella sua boutique

Che la figlia del baronetto fosse animalista e vegetariana convinta non era da tempo un segreto ma, con questo invito ufficiale, Stella McCartney ha decisamente preso posizione. Ecco in che occasione ospiterà i rappresentanti della Lav.

Stella McCartney contro le pellicce - e questa non è decisamente una novità - decide di ospitare la Lav, la Lega anti vivisezione, in un evento speciale che si terrà il mese prossimo a Milano. L'associazione italiana, fondata nel 1977, è una delle più importanti ONLUS a livello mondiale che si occupa di salvaguardare i diritti degli animali e di sensibilizzare l'opinione pubblica in tal senso.

L'incontro tra la stilista, figlia dell'ex Beatle Paul McCartney, e la Lav è stata del tutto naturale; Stella McCartney, autrice delle divise degli sportivi inglesi alle ultime Olimpiadi, è vegetariana da sempre e non usa pelle e pellicce per la realizzazione dei capi d'abbigliamento e degli accessori che compongono le sue collezioni.

Per dimostrare ancora una volta il suo impegno, la fashion designer britannica ha scelto di sostenere la nuova campagna di sensibilizzazione della Lav, "Apriamo le gabbie, chiudiamo gli allevamenti". Il fine della campagna è quello di ottenere una legge nazionale che vieti l'istituzione e la chiusura di allevamenti di "animali da pelliccia".

Il 5 dicembre, inoltre, alcuni membri della Lav saranno presenti all'evento natalizio organizzato dalla stilista nel suo showroom di Milano, il secondo organizzato dalla griffe dopo l'inaugurazione della boutique meneghina proprio lo scorso dicembre 2012.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail