"Alexander McQueen: Savage Beauty", affluenza record

Savage Beauty - Alexander McQueen

Affluenza record per la mostra newyorchese “Alexander McQueen: Savage Beauty", tant'è che, invece di chiudere come previsto il 31 luglio, resterà aperta fino al 7 agosto.

Inaugurata il 2 maggio presso il Costume Institute del Metropolitan Museum of Arts di New York, la mostra è dedicata allo stilista britannico scomparso nel febbraio 2010 e mette in scena circa un centinaio di pezzi realizzati dallo stilista in 19 anni di carriera. L'esibizione è suddivisa in sei aree tematiche, che hanno in comune lo stile romantico, gotico ed eccentrico del designer. Molti i pezzi che l'hanno reso famoso: i kimono, i bumster pants - i pantaloni a vita bassissima- gli abiti in stile vittoriano e quelli scozzesi, oltre ad una carrellata di accessori, soprattutto gioielli e cappelli.

Definito genio iconocasta e sovversivo, è stato senza dubbio uno dei protagonisti più incisivi della moda degli ultimi trent'anni; amato da personaggi della moda e non solo, ha saputo combinare una visione estetica contemporanea e un'eccellente tecnica sartoriale, facendosi amare anche da regine e principesse.

Per chi avesse la fortuna di passare a New York per le vacanze estive, la bellezza di McQueen diventa una tappa obbligata. Fashionista ne offre una recensione entusiastica, che descrive la perfezione della mostra inserita nel contesto del Met, che parla di come McQueen abbia saputo uscire dai canoni della moda per creare. E, sorpresa, ci potete trovare anche le "scarpette" di Lady Gaga.

Alexander McQueen: Savage Beauty
Alexander McQueen: Savage Beauty
Alexander McQueen: Savage Beauty
Alexander McQueen: Savage Beauty

[Foto | MET]

  • shares
  • Mail