Louboutin perde la battaglia contro YSL sulla suola rossa

Suola Rossa - Louboutin perde la battaglia con YSL

Clamorosa sconfitta di Christian Louboutin nella battaglia legale contro Yves Saint-Laurent: la corte federale di Manhattan ha stabilito che la suola rossa non può essere un plagio. Riassumendo: la primavera scorsa accade che nelle vetrine di alcune boutique di New York si trovino scarpe dalle suole rosse di due griffe diverse. Le immancabili Louboutin e tre modelli della nuova collezione di YSL, Cruise 2011. Il designer francese decide a quel punto di chiamare in causa il colosso e di chiedere un milione di dollari di risarcimento e la sospensione della distribuzione delle scarpe incriminate per “violazione del brand e concorrenza sleale".

Giusto qualche giorno fa abbiamo dato la notizia della possibile vittoria del designer francese contro il marchio facente parte del gruppo Gucci, poiché lo steso giudice aveva ritenuto inammissibile un disegno datato 2004 presentato come prova dagli avvocati di YSL. Poi il colpo di scena. La corte federale di Manhattan ha emesso la sentenza: il dettaglio della suola rossa, depositato presso lo stesso tribunale nel 2008 come marchio registrato, non può essere considerato "protetto". La motivazione è la seguente:

“Il brevetto è troppo generico e ampio nell’industria della moda il colore svolge funzioni ornamentali decisive per alimentare la competizione. Come potrebbero essere appannaggio di un solo brand?"

Il colore, quindi, non come esclusiva di un marchio ma come necessità stilistica e mezzo creativo. Il colore come "ornamento", non come elemento essenziale ed imprescindibile. E' possibile considerare una fibbia alla stregua di una suola color rosso porpora? In tutto il mondo Louboutin non è forse conosciuto ed apprezzato anche e soprattutto per la suola? Grazie anche a Carrie Bradshaw (la protagonista di Sex and The City a cui tutte noi invidiamo la cabina armadio per sole scarpe), c'è da ammetterlo: Christian Louboutin è arrivato ai piedi di così tante donne perché ha saputo unire genio, stile e design. E questi elementi, signori miei (che di scarpe ci capite come io di economia), non sono imitabili.

Christian Louboutin
Christian Louboutin
Christian Louboutin
Christian Louboutin

Christian Louboutin
Christian Louboutin
Christian Louboutin
Christian Louboutin

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: