Milano moda uomo autunno inverno 2014 2015, Prada in "chiaroscuro"

Da Prada sfilano pellicce, sciarpe e stole. Dettagli importanti attorno a cui ruota una collezione fluida, morbida, ma a tratti anche inquieta.

La sfilata di  Prada uomo autunno inverno 2014  2015

La sfilata di Prada uomo autunno inverno 2014 2015

Come personaggi usciti da un romanzo di Anna Kavan o Franz Kafka, i modelli di Miuccia Prada sfilano nella penombra fitta della passerella, misteriosi ed indecifrabili come il destino o il futuro, avvolti in pellicce, stole e cravatte che si trasformano in lunghe sciarpe rosse, bordeaux, marroni, nere o color ruggine. Il collo in ogni caso non è mai disadorno. Mai senza protezione.

La moda uomo divide qui il campo con quella femminile, in un gioco di specchi di grande suggestione tra azzurri, grigi, viola ed accensioni rosse, mentre i tagli di cappotti, pantaloni e soprabiti si mantengono fluidi, mossi in una formalità solo apparente dove non mancano tocchi primitivi o da "The day after" come negli smanicati di pelliccia o di tessuto che evocano un tempo inquieto ed inquietante, dove il passato remoto è forse già futuro prossimo.

Una collezione autunno inverno 2014 2015 dai ricchi sostrati, colta che dal passato sembra cogliere direttamente, ma con un pizzico di apprensione, il domani.

Via | Twitter

  • shares
  • Mail