Roberto Cavalli in vendita? La maison smentisce

L'offerta di acquisto da parte del gruppo Permira si aggirerebbe intorno ai 500 milioni di euro, troppo pochi per lo stilista. Intanto Gianluca Brozzetti, Carlo di Biagio e Daniele Cavalli lasciano i ruoli chiave della casa di moda.

La casa di moda fiorentina di Roberto Cavalli sta vivendo una fine gennaio davvero intensa: nel corso della settimana sono stati lasciati tre ruoli chiave all'interno dell'azienda, seppure al termine di un 2013 davvero positivo in termini di vendite e crescita del marchio Roberto Cavalli, che ha fatto registrare il +9,3% sul fatturato.

Roberto Cavalli - Front Row - Milan Fashion Week Menswear Autumn/Winter 2014

Gianluca Brozzetti, amministratore delegato della casa di moda, e Carlo di Biagio, il direttore operativo, hanno infatti annunciato il loro addio alla gestione degli affari di Roberto Cavalli, dopo cinque anni anni di amministrazione che hanno portato ottimi risultati. La delega dei loro ruoli è stata assunta dal presidente Roberto Cavalli in persona e dal direttore degli affari legali Daniele Corvasce.

La parte più difficile del lavoro di riorganizzazione e rifocalizzazione aziendale è stata completata e quindi la famiglia può ora continuare nel programma di crescita avviato

ha dichiarato la casa di moda in una nota; a ciò si è aggiunta anche la partenza di Daniele Cavalli, figlio di Roberto ed Eva, che ha lasciato la direzione creativa della linea uomo di cui si occupava dal 2011. Il ruolo vacante è stato anch'esso assunto da Roberto Cavalli.

Tanti movimenti interni potrebbero far supporre che qualcosa stia effettivamente cambiando in casa Cavalli, ma non è ancora dato sapere cosa nello specifico: intanto la casa di moda ha smentito fermamente la possibile vendita del marchio al fondo di investitori Permira, che avrebbe offerto la cifra di 450 milioni di euro per l'acquisto del brand Roberto Cavalli. La notizia era stata diffusa nei giorni scorsi dal settimanale economico italiano Il Mondo, sul quale archivio non si trovano tracce dell'annuncio, ed era stata rapidamente ripresa da tutti i principali siti e giornali finanziari.

In una nota inviata all'agenzia Reuters, Roberto Cavalli ha smentito seccamente il report presentato dal giornale italiano:

Non c'è un accordo, nemmeno prelimirare, che sia stato firmato a riguardo di un'ipotetica vendita del gruppo.

Già in passato Permira si era interessata all'acquisto della maison: nel 2008 si era quasi giunti ad un accordo, poi declinato da Cavalli all'ultimo minuto.

Via | Financial Times, Reuters

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail