David Beckam a ruota libera sul WSJ

David Beckham sul Wall Street Journal moda autunno 2011

Passa il tempo ma lui è sempre un gran bel ragazzo, ma come fa? David Beckham si concede al Wall Street Journal, dove si chiedono: "chissà come sarà David a 70 anni, quando capita che alcuni ex-atleti, smessi i panni degli allenamenti, si lasciano un po' andare e vanno in giro per eventi di charity con la pappagogia..."; lui stesso in fondo, ammette che già da qualche anno gli sono spuntati i primi fili grigi tra i capelli, ma che, a noi ci danno fastidio? Non direi.

Certo, a 36 anni, un atleta del suo livello patisce i primi acciacchi, quel tendine d'Achille sai, ci mette un po' a carburare ma poi, fa un bel sorriso e via, si va. Sarà questo il segreto del suo fascino? Perchè ci sta benissimo anche qualche rughetta ai lati degli occhi, che ricorda un po' Don Draper di Mad Men. Ed è fuori di dubbio che il suo arrivo ai Los Angeles Galaxy ha portato una certa aria glam anche negli spogliatoi del calcio americano.

E un pizzico di saggezza, perchè a suo modo cerca di mandare messaggi positivi ai giovani, prendendo posizione per esempio rispetto agli eventi di ribellione nelle strade di Londra. Purtroppo, dice, troppi ragazzi oggi non rispettano l'autorità e le persone più anziane. Certo la violenza non può mai essere giustificata, potremmo però ribattere che è facile parlare così quando sei miliardario e vivi in un castello, ma lui da piccolo è cresciuto in una famiglia semplice e ha sempre, sempre rispettato le regole (e fatto sedere le vecchiette sugli autobus). Un ragazzo d'oro, insomma; guardiamocelo in queste foto di Paul Wetherell, un po' bad boy anni '50. Che broncio irresistibile, no?

David Beckham sul Wall Street Journal moda autunno 2011
David Beckham sul Wall Street Journal moda autunno 2011
David Beckham sul Wall Street Journal moda autunno 2011
David Beckham sul Wall Street Journal moda autunno 2011

Foto | WSJ

  • shares
  • Mail