L’attrice Helena Bonham Carter, musa e compagna di Tim Burton, si sperimenta nel mestiere di stilista e crea una linea d’abiti di nome Pantaloonies.

Questo nel lontano 2001, oggi questo marchio è un successo. L’eccentricità dell’attrice non l’ha fatto certo diventare nota quanto ad eleganza e stile, ma la sua prima collezione disegnata in collaborazione con Samantha Sage e commercializzata da Harrods ha ricevuto dei discreti riscontri.


Lo stile è ovviamente in linea con al personalità e il gusto dell’attrice che disegna capi con ispirazioni gotiche e contaminazioni ottocentesche nei particolari e nelle finiture. Stile vittoriano per bustier e lingerie, con un anima fortemente vintage sia nell’uso dei materiali che nelle linee.


Jeans
dai quali spuntano merletti e nastrini e che si propongono di essere personalizzati attraverso spazi per inserire foto, testi, immagini e quanto la fantasia suggerisce.

L’attrice ha giustificato la sua recente incursione nel mondo della moda rivelando al Times «la moda è presa così seriamente che non c’è più nulla di divertente. Le regole sono così tante che le donne non sono più in grado di esprimere se stesse. Sono diventate tutte pecore».

E voi? Volete far parte del gregge o seguire gli insegnamenti della signora Carter-Burton?

fonte: della moda

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Celebrity Leggi tutto