Angelo Nardelli 1951, la collezione primavera estate 2014 tra tradizione e modernità

Il paesaggio rapinoso della Sicilia anima sia il video, diretto da Fabrizio Narcisi, che il nuovo, elegantissimo catalogo di Angelo Nardelli 1951 per la prossima primavera estate.

L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014

L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014
L'uomo di Angelo Nardelli 1951 per la p/e 2014

La Sicilia, eternamente sospesa tra cielo e mare, fa da irresistibile sfondo alla collezione che Angelo Nardelli 1951 ha creato, tra mille suggestioni, per la prossima primavera-estate. Incanti che passano dai luoghi agli abiti, mentre il barbuto ed austero Olivier Langhendries, con la sua aria da antico normanno, passeggia, guarda, si smarrisce nella bellezza senza data e senza tempo dell'isola.

Il nostro sguardo, oltre le seduzioni della Sicilia, cerca di cogliere i segreti di questa nuova collezione. Il taglio svelto ed elegante di ensemble e spezzati, i dettagli piccoli eppure squisiti di una camicia, di un paio di scarpe rosso passione o magari di una cintura giallo ocra.

Particolari che fanno ancora una volta la differenza, che aggiungono valore (e che valore) ad un abito, ad un look, ad un insieme. Una ricetta che Angelo Nardelli conosce bene e perfeziona dal lontano 1951, rimanendo, collezione dopo collezione, anno dopo anno, ancorato alla tradizione ma ben dentro la modernità.

  • shares
  • Mail