Roy Roger's, la campagna pubblicitaria per la primavera estate 2014: il casual diventa glamour

Lo storico marchio di jeans -cantato anche dagli 883!- sfodera una campagna promozionale tutta giocata sul concetto di comodità, senza perdere un grammo di eleganza e lusso nei look di tutti i giorni.

Gli anni dei Roy Roger's come jeans è uno di quei versi di canzoni che non si possono dimenticare facilmente, e con tutta probabilità l'azienda italiana Sevenbell, che fondò il marchio nel 1952, vi è rimasta indissolubilmente legata: i Roy Roger's sono indiscutibilmente il denim del nostro paese e continuano a promuovere Made In Italy nei jeans come punto d'onore, proponendo un catalogo di vari modelli che puntano a mantenere un'impronta glamour anche nel casual più confortevole.

Per la campagna pubblicitaria della primavera estate 2014, Roy Roger's si è trasferita momentaneamente negli Stati Uniti, a Los Angeles, teatro degli scatti realizzati dal fotografo Philip Gay: nelle foto, con protagonisti la modella Dasha Malygina e il modello Geoffroy Jonckheere, viene tenuto alto il concetto di uno stile dove il lusso c'è, ma non è mai opulento e ostentato, bensì sottile e affidato ai dettagli.

Le foto sono in bianco e nero e a colori e inquadrano spiagge, porti e campi da tennis, svelando atmosfere di piccoli attimi di un mondo sempre glamour ma vissuto con comodità estrema proprio grazie ai vestiti e jeans proposti da Roy Roger's: negli scatti si possono vedere alcuni esempi di abbinamento per ottenere il giusto equilibrio tra comodità e lusso, per non perdere in confort senza rinunciare al tocco glam.

La campagna Roy Roger's per la primavera estate 2014



Roy Roger's si conferma come un marchio davvero forte nel proporre un'idea tutta italiana di casual lussuoso, in grado di travalicare i confini ed affermarsi in tutto il mondo con la potenza della ricerca di dettagli e accostamenti riusciti e davvero di classe. D'altronde sono la storia del denim del nostro Paese e il rilancio dell'azienda Sevenbell, che ne è ideatrice e produttrice, prevede anche una maggiore espansione in Europa proprio in questo 2014.

(Post scriptum: non abbiamo resistito al video di accompagnamento.. d'altronde è merito dei Roy Roger's se la canzone degli 883 ha avuto tanto successo, no?)

  • shares
  • Mail