La "Métiers d'Art Collection Paris-Bombay" di Chanel in anteprima

Karl Lagerfeld dà l'ennesimo schiaffo alla crisi. Chanel è andata in scena a Parigi, nella Galerie Courbe del Grand Palais, con l'annuale ed attesissimo show-event per presentare la collezione Métiers d'Art, con cui la maison interpreta le tendenze pre-fall 2011/12. Quest'anno l'ispirazione arriva dall'India. E, in effetti, il "Paris-Bombay 2011-12" riportato sugli inviti dell'evento non lasciava molto spazio alla fantasia. Lo scenario è da mille e una notte: le passerelle si alternano a tavole imbandite, candelabri e lampadari si sprecano e gli ospiti possono comodamente osservare i capi mentre banchettano. Sfarzo ed eleganza, con un tocco di eccentricità tanto cara al direttore creativo della maison.

L'atmosfera indiana che si respira rimanda a luoghi esotici lontani e a quel lusso da Maharajas di cui abbiamo sempre e solo sentito parlare. I capi rappresentano in toto la tradizione manifatturiera del paese, fatta di tessuti preziosi, gioielli vistosi, colori intensi, ricami, inserti d'oro. Ma la sartorialità e i dettagli sono quelli tipicamente di Chanel, come il bicolore e gli accessori. Una reinterpretazione dell'India, visto che Lagerfeld non l'ha mai visitata. Ecco cosa dice a tal proposito:

"È un'idea dell'India. È prima di tutto Chanel, che India. È una versione parigina di un'India che non esiste."

Chanel- Métiers d\'Art Collection Paris-Bombay
Chanel- Métiers d\'Art Collection Paris-Bombay
Chanel- Métiers d\'Art Collection Paris-Bombay
Chanel- Métiers d\'Art Collection Paris-Bombay
Chanel- Métiers d\'Art Collection Paris-Bombay

Chanel- Métiers d\'Art Collection Paris-Bombay

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: