Saldi, al via il 2 gennaio

saldi

I saldi invernali quest'anno partiranno già il 2 gennaio per i lucani e i siciliani. La maggior parte delle regioni, invece, dovranno aspettare il 5 gennaio e in Molise e Trentino il 7. I valdostani come ogni anno dovranno attendere il 10 gennaio. A quanto pare c'è chi sta aspettando i saldi come un bambino attende Babbo Natale. Sembra infatti che le vendite natalizie siano scese circa del 30%. La parola a Renato Borghi, presidente della Federazione Moda Italia:

"La crisi economica e una stagione autunnale caratterizzata da un clima mite non hanno di certo favorito le vendite di capi d'abbigliamento della collezione autunno/inverno. E anche a dicembre abbiamo dovuto fare i conti con un Natale all'insegna del risparmio e di molta prudenza negli acquisti."

Secondo la stima della Confcommercio le famiglie che attendono i saldi per acquistare abbigliamento e accessori saranno 15,1 milioni e si spenderà circa 168 euro a persona. Per il Codacons le stime sono ancora più basse: si prevede che solo il 40% delle famiglie italiane metterà mano al portafoglio per i saldi e la spesa media a persona secondo l'associazione dei consumatori sarà di 110 euro. Numeri a parte, ricordatevi solo un paio di regole preziose per un acquisto intelligente: i cambi dei capi in saldo sono a discrezione del negoziante. E il più delle volte in effetti accade che non vengano cambiati, ergo provateli tutti e sempre. L'unica eccezione è per i capi difettati o danneggiati, in quel caso ci sono due mesi di tempo per tornare in negozio e farsi cambiare la merce. Le carte di credito devono sempre essere accettate se viene esposto sulla porta l'adesivo della convenzione con i circuiti delle carte. Qui troverete il calendario completo dei saldi regione per regione. Buon shopping.

  • shares
  • Mail