Tendenze moda, per l'autunno inverno 2014-2015 romanticismo retrò e pellicce da Paris Haute Couture

Per l’Alta Moda di Parigi, le griffe hanno proposto collezioni vintage, per rendere omaggio alla storia, soprattutto dell’arte, e a modelli femminili alti.

Si è chiusa la Paris Haute Couture in un’atmosfera quasi surreale. Complessivamente il fashion show è andato abbastanza bene, alcune sfilate sono state deludenti, come quella di Chanel, altre hanno tolto il fiato come Giambattista Valli e c’è chi ha fatto sognare, tipo Elie Saab. Quello che ora resta da chiedersi è: quali sono le tendenze per l’autunno inverno 2014-2015?

paris-haute-couture

Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014
Tendenze moda Paris Haute Couture 2014

Prima di tutto è emersa una donna romantica, che guarda al passato. Karl Lagerfeld ha portato in scena una Maria Antonietta moderna, Maison Martin Margiela che invece ha abbandonato il mistero asiatico per l’arte Europea e il fascino russo, Valentino, invece, ha raccontato una sorta di dea, che supera il concetto di tempo e spazio. In concreto questo vuol dire vintage. Dovete solo scegliere il secolo o il decennio e cercare una certa coerenza nell’abbigliamento.

Quali sono i colori più utilizzati? Tantissimo rosso, da Armani Privé a Viktor&Rolf, che addirittura hanno trasformato il red carpet in abiti, e viola, che Pantone indica come Radiant Orchid. In pieno stile anni Settanta non bisogna farsi mancare una pelliccia a pelo lungo, possibilmente colorata e sintetica. Le più belle in passerella sono state di Giambattista Valli, Schiaparelli e Maison Martin Margiela.

Per la sera, la donna da romantica si trasforma in sensuale. Lo ha dimostrato il favoloso abito con gonna voluminosa fucsia e corpetto nero di Versace. Non hanno resistito a spacchi profondi anche Maison Martin Margiela, Ulyana Sergeenko, Alexandre Vaulthier. Spose sensazionali un po’ per tutti, non solo per la Conchita di Jean Paul Gaultier. In questo caso, l’elemento è glam è l’addio alla gonna a favore di un bel paio di pantaloni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail