Dolce & Gabbana, la campagna della collezione uomo autunno 2014 è arborea

Questa volta le immagini della nuova campagna di Dolce & Gabbana per l'autnno inverno 2014 15 portano la firma di Domenico Dolce. Lo stilista -fotografo ci porta tra i boschi dove certo non manca l'incanto.

La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014

La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014
La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014
La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014
La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014
La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014
La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014
La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014

Anche per la sua nuova campagna pubblicitaria per l'autunno inverno 2014 15, Dolce & Gabbana puntano sulla coralità, chiamando a raccolta una schiera di veri principi della modelling scene di oggi. I nomi infatti sono tutti noti ai più, da Evandro Soldati e Mariano Ontanon a Noah Mills e Ryan Barrett, giusto per citare i primi che ci vengono disordinatamente e senza nessuna preferenza personale in mente. La cornice invece che li attornia ha qualcosa di fiabesco, di incantato. Del resto ci troviamo di fronte ad una foresta che sembra uscita da qualche libro fantasy, da una vecchia storia, dove gli alberi hanno bocca,e mani e piedi e nei loro incavi vivono in tutta probabilità gnomi ed altri piccoli esseri fatati. Tableaux vivants dove non manca naturalmente neppure un tocco (o due) di sicilianità.

La campagna uomo di Dolce & Gabbana per l'autunno 2014

Un mix che sottolinea scatto dopo scatto la collezione ispirata al Medioevo ed ai cavalieri del periodo, dove gli avvolgenti e caldi maglioni sembrano cotte di maglia, i guanti pergamene riccamente istoriate ed i giacconi splendono a tratti come antichi arazzi.

Ci piace

Ci solletica e ci seduce il tema della storia, l'omaggio ai cavalieri impavidi del passato, i maglioni ricchi eppure severi ripresi (e riadattati) dalle loro antiche divise.

Non ci piace

Termine forse questa volta non del tutto appropriato, visto che vorremmo solo sottolineare una certa insoddisfazione (o noia se preferite) verso una coralità ripetitiva ed ormai vista più volte. Tempo forse (così almeno ci viene da pensare) di puntare e cercare qualcosa di nuovo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail