Tutti scambisti con lo Swapping

Swap style

Lo sanno tutti, essere alla moda costa e molto, soprattutto negli ultimi tempi. Come fare allora per soddisfare la voglia di fashion e sfoggiare qualcosa di nuovo senza far diventare rosso il conto in banca? Prima c’è stata la moda delle borse in affitto, che consentiva, tramite un canone, di cambiare borsa ogni mese; oggi il nuovo trend dello shopping è lo swap (in inglese, baratto) che è invece a costo zero.

Impossibile? No, semplicissimo.
La filosofia di uno “swap party" è elementare: basta sfogliare l’agenda, mettere insieme un nutrito gruppo di donne, far portare loro abiti e accessori dimenticati nel fondo di qualche armadio ed il gioco è fatto. Si può rinnovare il guardaroba senza spendere nemmeno un euro. Non è previsto infatti l’acquisto della merce, ma solo il semplice scambio.

Cambi di stagione, acquisti frettolosi, shopping poco attento, regali poco graditi, cambi di taglia diventano quindi una risorsa inesauribile. Basta fare qualche telefonata e avrete l’occasione di rinnovare il vostro armadio spettegolando davanti ad un aperitivo o un tè, in compagnia di amiche e conoscenti. L’unico limite allo scambio sono taglie e misure, ma basterà provare i capi per non rimanere delusi.

Persino Luciana Litizzetto, stanca dei prezzi imposti dalla moda, rivela: «Con le mie amiche abbiamo inaugurato una consuetudine: ogni tanto ci ritroviamo e ci scambiamo i vestiti». Semplice, no?
Per chi poi fosse troppo pigro per organizzare un party a casa sua, lo swapping è anche online: www.swapstyle.com

Fonte: dellamoda.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: