Modella contro Photoshop: "La moda è folle, mi rifiuto di sembrare più magra!"

La modella australiana Meaghan Kausman va fiera della sua 44. E guai a chi gliela photoshoppa!


La protesta che non ti aspetti è quella di una modella contro Photoshop. Perfino le star dello showbiz internazionale non possono fare a meno di qualche ritocchino fotografico per risultare sempre in forma smagliante, eppure c'è una ventitreenne australiana che sta combattendo proprio contro questo sistema di bellezza "indotta". La fanciulla in questione si chiama Meaghan Kausman e ha lanciato dal proprio profilo Instagram una polemica contro Fella Swim, brand di costumi da bagno, colpevole di aver photoshoppato a tradimento uno scatto del servizio fotografico in cui la nostra indossava una delle creazioni del marchio.

Due settimane fa la biondissima Meaghan ha postato su Instagram le due versioni della foto: in alto vedete quella (photoshoppata) scelta per la campagna pubblicitaria di Fella Swim e in basso l'originale, senza alcuna modifica digitale:

Schermata 2014-08-28 alle 01.29.23

L'ira della modella australiana nasce dal fatto che il marchio abbia voluto alterare il suo fisico "per difetto", facendola passare da una taglia 44 ad una striminzitissima 40 senza avvisarla della modifica: stessa cosa successa qualche mese fa all'attrice Jennifer Lawrence sulla copertina di un giornale. Da qui (e pure dal fatto che il falso mito del "più magro è più bello" si sperava fosse superato da tempo), il suo sfogo su Instagram:

Fare arte è la mia passione. Partecipare alla creazione di foto meravigliose e incontrare persone che per me sono di ispirazione ha dato nuova linfa alla mia vita. Ho recentemente fatto un servizio fotografico per la Fella Swim, gli scatti sono stati realizzati da Pip, le sue foto sono davvero magiche: catturano l'essenza delle donne nell'acqua e celebrano la loro bellezza. Questa mattina sono rimasta senza parole davanti alla versione photoshoppata di quelle stesse immagini che la Fella Swim ha deciso di pubblicare sulla propria pagina Instagram. Io porto una taglia 44, non una 40 e quello è il mio corpo. Mi rifiuto di soprassedere e di permettere ad una compagnia o ad una persona di perpetuare la credenza per cui "più magra è meglio". Tutte le donne sono bellissime nelle loro differenti forme e taglie! L'industria della moda è folle, non è accettabile alterare il corpo di una donna per farlo sembrare più magro. Non lo è ora e non lo sarà mai!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: