New York Fashion Week, Diane von Furstenberg sogna la Costa Azzurra per la primavera estate 2015

Una vacanza in Costa Azzurra, assaporando le atmosfere della Francia del Sud. È questo il clima che si respira durante la presentazione della collezione primavera estate 2015.

Ha sfilato fuori dal calendario ufficiale, Diane von Fürstenberg, la regina della moda di New York. Dalla prossima stagione sarà questa signora a dettare legge sulla Fashion Week della Grande Mela, ma in questi giorni si è limitata a presentare la sua collezione primavera estate 2015 con classe, eleganza e senza voglia di esagerare.

Diane von Furstenberg a New York Fashion Week

Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week
Diane von Furstenberg a New York Fashion Week

La linea di DVF non è sicuramente innovativa, ma se fossimo su una pagina social metterei un bel “mi piace”. Perché? È fresca, giovane e raffinata. Tutte connotazioni che si fanno davvero fatica a trovare. Ovviamente, s’ispira a uno dei luoghi più chic di vacanza al mondo, la Costa Azzurra, con i suoi vini raffinati, i negozi firmati e le barche di lusso che attraccano nei romantici porticcioli.

Ecco quindi Diane von Fürstenberg immagina colori brillanti, abiti corti, da giorno e da cocktail che metto in risalto le gambe, pizzi che giocano su contrasti, disegni floreali, scollature da pin up, per richiamare le forme mediterranee e ovviamente accessori importanti, per caratterizzare il look. Alla fine della passerella si è presentata un’eterna Naomi Campbell, molto amica della stilista. Si, forse dobbiamo ammettere che Madame DVF è un po’ ripetitiva e, tra l’altro, quest’anno al Sud della Francia ha guardato anche Tommy Hilfinger (e dice tutto)… complessivamente però sono tutti abiti portabili, che difficilmente possono essere indossati solo da modelle.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail