Grinko porta alle sfilate di Milano una collezione primavera-estate 2015 in stile Picasso

Anche Grinko partecipa alle passerelle di Milano Moda Donna per la primavera-estate 2015, con una sfilata che ci mostra look femminili e look maschili della prossima stagione calda. Ecco cosa il brand ha pensato per le donne.

Grinko sfila a Milano Moda Donna con la sua collezione per la primavera-estate 2015: modelli e modelle scendono in passerella con i trend più interessanti della prossima stagione calda. Il guardaroba femminile, nel dettaglio, si compone di look femminili e molto ricercati, che si abbinano talvolta a capi di abbigliamento dal gusto più sportivo. Le sovrapposizione di capi, di tessuti e l'applicazione di dettagli 3D servono a dare volume e movimento a linee semplici.

I tessuti si fanno luminosi, le stampe sembrano appena uscite dalla tavolozza di Picasso, dal suo periodo blu, vista l'abbandonza di questo colore in passerella (come da Emporio Armani), che si accosta al bianco e al nero, presenti in maniera forte, ma senza dare alla collezione di moda uno stile troppo cupo (come visto, invece, da Sportmax). Il marchio di moda riesce a portare freschezza con capi easywear dedicati alle donne più giovani.

Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna

Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna

    Segui la Settimana della Moda di Milano su Blogo in diretta anche su Instagram!

Non mancano look più sportivi e casual chic, come le maxi t-shirt da indossare a gambe nude magari con degli stivaletti bassi che ricordano quelli di un folletto. I pantaloni si fanno larghi, gli abiti o cortissimi o lunghissimi, ma sempre ampi e leggeri sulla silhouette delle modelle.

Ci piace

Belle le sovrapposizioni di tessuti e di capi che danno volume e movimento ai look, così come le applicazioni 3D, viste anche su altre passerelle per la primavera-estate 2015. Molto interessanti anche i modelli di borse a mano, semplici e funzionali a rendere i look più originali. Eleganti e facili da indossare anche gli abiti da sera, gli abitini corti e i pantaloni larghi. Il blu è di una tonalità che incanta.

Non ci piace

I cappelli da cowboy non sono perfettamente in linea con l'idea di donna che ci siamo fatti guardando gli altri capi del guardaroba firmato da Grinko: forse sono un po' fuori dal tema principale. I tessuti come il raso, luminosi e dai colori vivaci e intensi, possono alla lunga stancare, anche se sono una bella soluzione per la sera. Magari dosandoli un po'.

Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna
Grinko primavera-estate 2015 a Milano Moda Donna

Il racconto della deliziosa sfilata Grinko e le foto del backstage


a cura di Ran

Grinko backstage

Una delle sfilate più belle a cui Fashionblog ha avuto la fortuna di assistere è stata certamente quella Grinko, il quale ha presentato una delle poche collezioni davvero mirate alla bella stagione, fresca, ariosa e luminosa.

E si potrebbe in verità obiettare che il tema della linea primavera estate 2015 è tutt'altro che leggero. Grinko ha infatti seguito un po' l'esempio della mitica Vivienne Westwood che oltre ad essere una grande designer di haute couture è anche socialmente e ambientalmente attiva.

Grinko backstage

La sfilata aveva infatti un nome particolare: SyntheticRiot, ossia un disturbo artificiale all'equilibrio della natura, relazionato agli sconvolgimenti delle guerre Mediorientali.

Da qui la scelta delle confusionarie stampe prese in prestito dall'astrattismo di Kandinsky e Matisse e il simbolo degli occhi che lacrimano, una rappresentazione allegorica della consapevolezza e del conseguente desiderio di cambiare le cose.

Fuori dalla psicologia della collezione che, tuttavia, acquista nuovo valore una volta compresa la sua chiave di lettura, restano capi belli, completati da accessori nuovi e innovativi.

Grinko backstage

La distinzione fra i due aggettivi è d'obbligo, perché novità e innovazione possono essere si due facce della stessa medaglia ma non necessariamente. Il nuovo negli accessori della linea Grinko è rappresentato ad esempio dalla forma dei monili (abbiamo adorato gli orecchini in plexiglass a mezza luna).

Dall'altra parte l'innovazione sta nell'uso di materiali inusuali come plastica, silicone e pvc per le borsette trasparenti.

Altro particolare da non sottovalutare è anche la reinterpretazione. Grinko ha messo in passerella alcuni capi riveduti e corretti alla perfezione in chiave moderna e chic. Ecco il nostro trio dorato: la camicetta a righe baiadera blu legata in vita, i cappelli in stile texano in tessuti lucidi e dalle forme femminili, il capospalla velato in color carta da zucchero che ruba il design alla classica giacchina in denim.

In gallery le foto che siamo riusciti a scattare con orgoglio nel backstage.


Grinko backstage

Grinko backstage
Grinko backstage
Grinko backstage
Grinko backstage
Grinko backstage
Grinko backstage
Grinko backstage
Grinko backstage
Grinko backstage

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail