Lo stilista libanese Elie Saab è stato per molto tempo una delle firme principali dell’haute couture nei paesi Mediorientali dove i suoi abiti da sera e da matrimonio iniziano ad attrarre facoltose principesse al suo atelier di Beirut.
Porta i primi abiti sulle passerelle milanesi nel 1998, dopo aver spostato il suo atelier a Parigi (è il solo stilista libanese attualmente riconosciuto dalla Fédération Française de la Couture).
L’ho scoperto per caso vedendo un abito della collezione couture autunno/inverno 2005 – 2006 indossato da Marcia Cross: uno schianto di abito da sera in taffetà verde smerardo, in cui i dettagli mediorientali si fondono con le linee europee.
Tessuti raffinati come seta, taffetà, organza, mussolina, uniti a cristalli, perle e paillettes sono mixati sapientemente e il risultato è mai eccessivo, mai volgare ma semplice e di classe.
Potete trovare altri abiti di Elie Saab online.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Celebrity Leggi tutto