L' uomo di Topman per la primavera estate 2015 grintosamente tra anni '70 e '90

Per la primavera estate 2015, Topman cavalca con impeto tutto giovanile l' onda lunga e mossa della nostalgia, reinterpretando sia gli anni '70 (che continuano a far sentire la loro voce) che gli anni '90. Il risultato? Un cocktail con molti ingredienti, alcuni da tralasciare con decisione e senza grossi rimpianti.

Topman uomo p/e 2015

Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015
Topman uomo p/e 2015

Il vento della nostalgia soffia forte ed alimenta con brio la nuova collezione di Topman per la primavera estate 2015. A piene mani il brand ha rovistato nei bauli in soffitta, traendone suggestioni ed inspirazione , indicazioni e suggerimenti. Dagli anni settanta (un' ossessione che a quanto pare non conosce guarigione) agli anni novanta, dallo stile psichedelico alle linee da rapper, il marchio britannico cavalca a spron battuto l' onda delle cose perdute, creando una moda mossa e variata pensata per un cliente particolarmente giovane e spavaldo.

Un giovane che ovviamente indossa pantaloni a zampa d' elefante, camicie floreali e fantasie in bianco e nero con il sapore del passato ma una grinta assolutamente moderna. Assolutamente al passo con i tempi in cui si è trovato vivere.

Topman uomo p/e 2015

Ci piace

Il vintage che viene re-interpretato, cadenzato secondo un nuovo ritmo: il nostro. Così applaudiamo all' optical rivisto e corretto, al gioco delle fantasie indiane, alle suggestioni etniche.

Non ci piace

Da bocciare (non solo qui ma ovunque facciano la loro apparizione) i calzini sia colorati che scuri che da più stagioni fanno caparbiamente capolino in collezioni e line-up. Che siano segno dei nostri tempi? Se così fosse, ci dovremmo mettere (subito) le mani nei capelli.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail