Arisa cambia idea e promette: "Mai più pellicce"

Anche Arisa ogni tanto fa degli incredibili scivoloni di stile, eccola con una pelliccia bianca oversize che la fa sembrare un mix tra l'omino Michelin e l'uomo delle nevi...


Il mondo delle pellicce ha perso una seguace, non una delle più fedeli (precisiamolo) ma comunque una “simpatizzante” diciamo così! Arisa dopo aver scatenato un po’ di polemica con la foto con la pelliccia oversize vintage di famiglia, ha deciso di fare un passo indietro ed ha promesso che non indosserà mai più le pellicce.

Arisa a me sta simpatica, mi fa tenerezza perché è chiaramente una ragazza normale catapultata in un mondo che le piace ma che non sempre gestisce con la giusta furbizia (vedi X Factor, ad esempio!). La questione pelliccia se l’è giocata un po’ male, prima ha postato ingenuamente la “foto della discordia”, pensando di risultare simpatica, poi non ha risposto prontamente alle polemiche ed ha lasciato che fan e animalisti se la vedessero tra di loro. Successivamente ha scritto un maxi chiarimento in cui difendeva il suo diritto alla pelliccia vintage e di famiglia, quindi acquisita e non acquistata…

arisa-pelliccia

Le polemiche non si sono affievolite anzi… gli animalisti e tutti i contrari alle pellicce erano più agguerriti di prima. Questa mattina Arisa ci ripensa e scrive di nuovo sulla sua pagina Facebook dove giura che non indosserà mai più le pellicce, che le parole lasciate dai fans le hanno dato modo di riflettere e di documentarsi.

“Mi dispiace tanto, a volte a causa della mia ingenuità ed ignoranza mi comporto con troppa leggerezza.
Alcuni vostri post mi hanno fatta riflettere.
Prendo atto e cambio idea.
Niente più pellicce.. Vintage o nuove che siano.
Promesso!”

La cantante ha fatto un passo indietro e tra un “vogliamoci bene” e un “va tutto male/ ricostruiamo/ripartiamo/l’anno nuovo è iniziato” ha sedato le polemiche… tornando ad occuparsi di quello che fa fare meglio, cioè cantare!

La carriera di fashion blogger “pellicciosa” di Arisa è finita ancor prima di iniziare e possiamo affermare con assoluta certezza che è molto meglio così. Onore ad Arisa che ha capito (speriamo) perché le pellicce si dovrebbero evitare, in generale mi piacerebbe vedere un po’ più di consapevolezza nelle scelte che si fanno, mi piacerebbe che tutti ci preoccupassimo di sapere cosa c’è nel nostro piatto, cosa dentro il nostro piumino e con che materiali è intrecciato il tessuto del nostro cappotto.

Sembrano cose banali ma se non scegliamo in modo consapevole, cosa è che guida le nostre decisioni?

Foto | Facebook Arisa

Arisa e la pelliccia oversize, il freddo si combatte a colpi di "trash"

11703_10152882261226438_1898085506661716734_n

Ma c’è ancora qualcuno che indossa la pelliccia? Diciamoci la verità, il look anni Ottanta tutto pelo e pelliccia è ampiamente superato, un po’ perché è fuori moda e un po’ perché negli ultimi anni l’attenzione per quello che si indossa è molto alta, si sta attenti ai materiali e alla provenienza. Le inchieste come quella di Report sui piumini Moncler e quella sulle borse Gucci sono la punta dell’iceberg di un sistema che sta cambiando, le persone vogliono sapere, vogliono essere consapevoli su tutto, dal maglione che indossano alla provenienza delle carote che portano a tavola.

Arisa ieri pomeriggio, pensando di fare una cosa simpatica, ha postato un selfie in cui guida un carretto dei gelati in mezzo alla neve e al freddo polare, una scena sicuramente carina, quello che proprio non va è il suo look! Rosalba Pippa ha indossato una pelliccia bianca e enorme, un look davvero brutto con questo cappotto peloso, un paio di leggings e delle scarpe alte con calzettoni imbottiti. Completa l’outfit con un cappellino rosso e una borsetta a tracolla.


La pelliccia è un vezzo femminile che un tempo era sinonimo di ricchezza, si indossava per dimostrare di potersela permettere, ormai il mondo è cambiato e in giro se ne vedono pochine e per lo più su anziane signore. La pelliccia è usata in abbondanza dagli stilisti in passerella ed infatti li critichiamo senza fare sconti a nessuno, ormai le alternative ecologiche sono talmente tante e di altissima qualità che non è necessario uccidere gli animali per proteggersi dal freddo o, peggio, per essere (o sentirsi) belle ed eleganti.

Il business della pelliccia non finirà mai se la gente continua a comprarle e a indossarle senza rendersi conto che degli animali sono stati uccisi per realizzare quel capo, che delle vite sono state spezzate per pura vanità. Noi di Fashionblog le pellicce le bocciamo sempre e comunque a prescindere da chi le propone, che siano Fendi, Louis Vuitton e Prada oppure Arisa, per noi non fa alcuna differenza.

Abolire la pelliccia è un primo passo verso la consapevolezza, un proposito che molte persone, stilisti, brand e case di moda hanno adottato con fierezza e determinazione.

  • shares
  • Mail