Seguici su

Fashion news

Moda etica, niente più lana d’angora da Zara & co.

Il gruppo spagnolo Inditex ha annunciato che rinuncerà alla lana prodotta dai conigli d’angora per le prossime collezioni. La soddisfazione della PETA.

I discorsi sulla moda etica sono sempre forieri di dibattiti e polemiche, tra l’uso purtroppo ancora in vigore di sostanze tossiche e maltrattamenti sugli animali per ottenere piume o lane pregiate.

La questione dei piumini Moncler sollevata da Report è stata solo l’esempio più eclatante delle pratiche cui sono spesso sottoposti gli animali per ricavare alcuni tipi di tessuto; molti brand, tra cui Stella McCartney, preferiscono rinunciare a materie prime di origine animale ed essere il più rispettosi possibile.

Una delle campagne più potenti degli ultimi anni è stata la Fur-Free della LAV, che ha visto coinvolti parecchi marchi di moda nell’eliminazione delle pellicce o dei dettagli furry dai propri capi.

Gli ultimi brand che hanno appena annunciato di voler rinunciare alla lana d’angora, ottenuta tramite plucking dai conigli d’angora (un procedimento molto doloroso che strappa il pelo ai piccoli roditori), sono quelli del gruppo spagnolo Inditex, che controlla Zara, Bershka, Oysho, Pull&Bear e Massimo Dutti, vale a dire tra i maggiori esponenti della moda low cost.

La decisione è stata annunciata dal responsabile per la comunicazione di Inditex, Raul Estradera, dopo alcuni avvertimenti arrivati dalla PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) su irregolarità negli allevamenti dei conigli d’angora in Cina che forniscono circa il 90% della produzione di lana d’angora mondiale e hanno tra i clienti proprio i brand del gruppo spagnolo:

Peta ci ha avvertiti degli abusi che avevano scoperto in alcune fabbriche di conigli di angora in Cina, così che per precauzione abbiamo deciso di bloccare nuove richieste e ispezionato le condizioni dei nostri fornitori. Non abbiamo trovato nulla di irregolare, ma per precauzione abbiamo deciso di rinunciare alla lana d’angora.

Bunny Makeover

Una scelta che ha fatto altri proseliti anche tra i marchi più luxury come Calvin Klein, French Connection e Tommy Hilfiger, che hanno deciso di rinunciare anch’essi a inserire nei propri tessuti la lana d’angora proveniente dagli allevamenti sospetti.

La moda etica e sostenibile ottiene sempre più consensi ed è ricca di iniziative innovative: una tendenza preziosa che andrebbe maggiormente promossa.

Animal Enthusiasts Enjoy The UK's Rabbit Grand National

Via | Stile

Leggi anche

ragazza italiana pasta ragazza italiana pasta
Moda Donna18 ore ago

Perché la moda italiana è così rinomata?

Vediamo le ragioni per cui la moda italiana è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo La moda italiana è...

unghie san valentino unghie san valentino
Beauty4 giorni ago

Le unghie perfette per San Valentino

Consigli, ispirazioni e idee per le unghie di San Valentino San Valentino è una delle festività più romantiche dell’anno, tra...

colpi di sole colpi di sole
Beauty5 giorni ago

Colpi di sole: consigli e video tutorial

Scopri i migliori consigli e tendenze, che tonalità scegliere e come farli in casa I colpi di sole sono sempre...

Doja Cat Doja Cat
Brand e Case di moda6 giorni ago

Doja Cat ricoperta di cristalli alla Paris Fashion Week

La rapper Doja Cat si è presentata allo show di Schiaparelli con un make-up composto da 30.000 cristalli View this...

come vestirsi per il primo appuntamento come vestirsi per il primo appuntamento
Moda Donna1 settimana ago

Come vestirsi per il primo appuntamento per fare colpo

Consigli di stile ed errori da evitare su come vestirsi per il primo appuntamento senza andare nel panico Ti piace...

giardino fiori muretto legno giardino fiori muretto legno
Arte e Design1 settimana ago

Il gres porcellanato: la soluzione per il giardino

Che si tratti di un giardino, di un cortile o di un terrazzo, per scegliere la pavimentazione è necessario conoscere...

orologio cartier tank orologio cartier tank
Brand e Case di moda1 settimana ago

Cartier Tank, l’essenza degli orologi di lusso

Prezzi, modelli e dove acquistare Cartier Tank Quando si parla di dress watch di altissimo livello, viene normale pensare a...

Anthony Vaccarello Saint Laurent Anthony Vaccarello Saint Laurent
Brand e Case di moda1 settimana ago

La moda maschile secondo la sfilata Saint Laurent 2023

L’ultima sfilata Saint Laurent 2023 conquista tutti con la sua nuova idea di moda maschile View this post on Instagram...

tendenze moda inverno 2023 tendenze moda inverno 2023
Fashion news2 settimane ago

Dalle sfilate le tendenze moda inverno 2023

La moda invernale per il 2023 promette di essere calda e accogliente, ma allo stesso tempo super fashion. I look...

Abbigliamento2 settimane ago

Come vestirsi contro il freddo: 9 capi fondamentali

Quali sono i capi più importanti per contrastare il freddo tipico dell’inverno?

moda sostenibile moda sostenibile
Fashion news2 settimane ago

Tutto quello che c’è da sapere sulla moda sostenibile

Moda sostenibile: cosa significa, come riconoscerla e perché è importante Sostenibilità è una parola che negli ultimi anni stiamo sentendo...

self care per il blue monday self care per il blue monday
Beauty2 settimane ago

Blue Monday 2023: la self care anti tristezza!

Combatti il malumore del Blue Monday 2023 con questi trattamenti beauty Il 16 gennaio è il famigerato Blue Monday, il...