Stefania Ferrario lancia #Droptheplus: "Modella plus size è un termine rischioso"

Stefania Ferrario è una modella di origini italo-australiane "stanca" di essere definita plus size: lei è una modella e sottolinea come il termine con cui viene etichettato possa risultare pericoloso.

Stefania Ferrario è una modella di origini italo-australiane che è stanca dell'etichetta "plus size": lei è una modella, punto e basta. E così su Instagram, pubblicando uno scatto in cui rivendica il suo diritto a essere chiamata solo modella, ha deciso di lanciare la campagna #Droptheplus.

Sono una modella. Punto. Sfortunatamente nell’industria della moda se sei sopra una taglia 4 Usa sei considerata una Plus Size e così io sono spesso etichettata come una “modella Plus Size”

Stefania Ferrario, testimonial del marchio di lingerie di Dita Von Teese, si sofferma sul fatto che il termine plus size potrebbe risultare pericoloso, come sottolineato anche qualche giorno fa dall'attrice e autrice australiana Ajay Rochester:

Ajay Rochester ha fatto un appello all’industria perché riconosca che il termine “plus size” è pericoloso ed è un danno per le menti delle ragazze più giovani. Io sostengo Ajay e sono d’accordo. Lasciate che esistano modelle di tutte le taglie, misure ed etnie e fate sparire etichette fuorvianti. Non sono fiera di essere chiamata “plus” ma sono fiera di essere chiamata “modella”. Questa è la mia professione.

Per questo motivo ha lanciato l'hashtag #Droptheplus, per dire basta a queste etichette che potrebbero risultare fuorvianti e molto pericolose.

Stefania Ferrario

Foto | profilo Instagram di Stefania Ferrario

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail