White Milano P/E 2013: l'eco fashion di Luca della Lama

Entrare nel piccolo stand di cappelli di Luca della Lama al White Milano è stato come immergersi in una realtà d'altri tempi, di quel Made in Italy doc delle piccole fabbriche fatte crescere con tenacia, della qualità come regola suprema, di quella ricerca di stile che si traduce in un perfetto mix di linee e tessuti. È quel made in Italy sinonimo di serietà e coerenza, che per il brand toscano significa "100%Fibra Naturale", quindi moda sostenibile.

Una scelta che non è dettata dalla tendenza del momento, ma che è una naturale evoluzione di un'esperienza di quattro generazioni di cappellai della casa madre Facopel; nasce così nel 2008 il marchio Luca della Lama, la cui mission è quella di produrre cappelli di altissima qualità prodotti interamente in Italia con tessuti, coloranti e pellami biocompatibili. Per la collezione primavera-estate 2013 l'azienda ha fatto un viaggio nel passato e riscoperto materiali antichi come la yuta abbinata ad intrecci di paglia e la canapa, che insieme all'ortica e al bambù sono un'esclusiva del brand.

E ancora: l'organza di seta intrecciata alla rafia, pelle esclusivamente lavorata al vegetale e il lino lavorato jaquard. I modelli sono vari quanto i materiali e comprendono quelli classici a tesa larga, quelli bombati stile anni '30 e l'intramontabile modello Panama. Sul sito potete trovare tutte le informazioni sull'etica del marchio e il catalogo completo. Ma non solo: scoprirete che anche delle celebrities hanno indossato i cappelli di Luca della Lama, tra cui una famosa attrice dallo splendido sorriso...

I cappelli di Luca della Lama

I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama

I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama
I cappelli di Luca della Lama

  • shares
  • Mail