AEQUA le scarpe "fashion senza victims"


Accompagnata da una campagna pubblicitaria shock, degna di Oliviero Toscani ma bensì realizzata dall'agenzia Young & Rubicam, la nuova linea di calzature ecologiche del nuovo marchio Aequa per chi vuol essere alla moda in maniera ecologica.

In un momento in cui anche Naomi Campbell si arrende al fascino della pelliccia animale, lei che sembrava una convinta ambientalista nonche' animalista, Aequa lancia questa linea ed e' subito curiosita' nonche' polemica grazie appunto alla campagna pubblicitaria che vede protagonisti due piedi insanguinati.

Il progetto "eco chic" porta il nome della società Gazzoni Frascara (i signori delle Dietorelle) e tale progetto ha richiesto un investimento iniziale di circa 5 milioni di euro.

Ma i risultati non si fanno attendere.


La presentazione della prima collezione primavera-estate, avvenuta a Milano il 21 aprile scorso, ha dato i suoi frutti. E gia' da questo autunno si possono acquistare i prodotti divisi in due linee, quella casual, che prende il nome di " Dancing", e la più metropolitana " City".

Nel 2006 sarà previsto il lancio di accessori e il prossimo autunno uscira' l'abbigliamento.

Le confezioni sono in cartone riciclato e le calzature prodotte in materiali biologici quali ad esempio la canapa, gomma da recupero industriale e biocotone.

Tutto cio' senza perdere in leggerezza, morbidezza e flessibilita' rispetto alle scarpe in pelle.

Certo non sono granche' economiche, ma in un tempo in cui una mela costa quanto un albergo, come ha detto Chiambretti qualche sera fa, 130 euro per un paio non sono una cifra impossibile!


  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: