Tacchi alti: le donne inglesi indossano quelli più vertiginosi

tacchi alti

A dispetto di quanto si possa immaginare, il primato per i tacchi europei più alti non va alle italiane ma alle donne inglesi. Secondo una ricerca condotta per conto di Compeed - il famoso brand per la cura dei piedi - su 3792 donne europee, le italiane non figurano nemmeno nella top five. Le più irriducibili di plateau e stiletti vertiginosi sarebbero le britanniche, con una media di 8,5 cm di altezza e picchi tra i 10 e i 15 cm (Victoria Beckham docet); seguono le spagnole con poco più di 8 cm, le danesi con 7,6 cm e le tedesche con 6,8 cm circa.

All’ultimo posto della classifica troviamo le francesi, che in barba all'eleganza tipica d'oltralpe si accontentano di 6 cm. Le inglesi hanno dichiarato di essere disposte a sopportare un dolore pari ad un forte mal di testa o al mal di denti, pur di rimanere ore in bilico su un tacco 12. Ma cosa porta una donna a soffrire e a rischiare la salute pur di apparire alta? Lo studio ha rilevato che il bisogno di portare tacchi alti sarebbe direttamente proporzionale all'ambizione e al desiderio di compiacere gli altri:

La donna alta è considerata più assertiva, sicura, ricca, capace, di successo, indipendente e più intelligente dei suoi coetanei. L'opinione degli altri ha un'influenza così potente sulle azioni che la percezione positiva che la gente ha di noi come persona rafforzerà le nostre scelte. La donna britannica è molto ambiziosa e se mettere un paio di tacchi 12 aumenta le sue prospettive di carriera, a torto o a ragione, state pur certi che lo farà.

Via | Telegraph
Foto | TM News

  • shares
  • Mail