Capelli ricci per l'uomo: tagli e consigli per curarli

I capelli ricci sono bel problema per le donne, come per gli uomini. Voluminosi, indomabili e spesso anche crespi, creano un look disordinato. Ciò non vuol dire però non essere alla moda e non poter creare uno stile personale ricercato. È sicuramente un’operazione più faticosa, ma può dare ottimi risultati. Come bisogna procedere? Ci sono in linea di massima due strade parallele su cui lavorare: da una parte la cura del capello e dall’altra la scelta del parrucchiere.

È importante individuare un buon Coiffeur e farsi tagliare la chioma solo da mani esperte. Il taglio, infatti, non definisce solo lo stile, ma permette la gestione del riccio, anche del più indomabile. Bisogna inoltre superare la pigrizia da parrucchiere e stare molto attenti a regolare i capelli con una certa frequenza, per non ritrovarsi periodicamente nella terra di nessuno.

Capelli ricci uomo

Sfumati sui lati
Ricci selvaggi
Capelli crespi
Capelli ricci mossi

Per quanto riguarda la cura dei capelli, invece, è indispensabile acquistare dei balsami e delle maschere capillari. I ricci di solito sono anche abbastanza crespi ed è proprio questa secchezza a rendere la chioma ispida, opaca e poco bella. Evitate il gel o la famigerata gommina e preferite delle mousse o degli oli secchi, per dare forma al vostro taglio.

A proposito di taglio, quale scegliere? Ovviamente dipende dal viso e dalla vostra personalità. Di solito i parrucchieri migliori sono anche un po’ psicologi. I capelli ricchi corti, corti sono pratici e sono anche il modo più facile per superare il problema boccolo ribelle. C’è però da dire una cosa: perché coprire o eliminare quello che può essere un punto di forza. Sono belli sfoltiti sui lati e lunghi sul davanti. Questa tendenza un po’ asimmetrica è uno dei trend dell’estate 2012.

Foto| mensfashion.about.com di Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: