Negli ultimi anni è in corso anche nel mondo della moda una vera e propria rivoluzione, per essere considerate belle e lavorare come modelle, non è sempre necessario essere degli stecchini. L’ondata delle super modelle curvy che abbiamo visto nelle ultime stagioni della moda che conta, è lì per dirci che il cambiamento è in atto, ancora non così forte certo, ma i segnali che ci arrivano dalle cover delle riviste più famose e dalle catwalk più apprezzate ci sono eccome. La taglia 42 non è più per forza sinonimo di misure perfette (tanto dipende anche dall’altezza) e a volte invece è sintomo di eccessiva magrezza.

La riscossa delle donne reali, dalle forme vere, naturali e morbide, come nella maggior parte dei casi comuni, sta prendendo piede anche nel laccato emisfero fashion, come già tante volte han dimostrato anche riviste di moda del calibro di Vogue, tra le tante. Tra i confini della nostra penisola ricordiamo Elisa D’Ospina ( nella foto di copertina), la bellissima modella plus size, che ha detto no a perdere chili in nome della moda, e si è unita ad altre sei modelle professioniste dalle taglie morbide in questa guerra ai compromessi. E finalmente direte, un sospiro di sollievo dall’eterna lotta delle donne mediterranee, così piacevolmente burrose, ai chiletti in più. Uno stress presente e costante nella vita di molte donne, letteralmente bombardate finora da immagini di veline fin troppo perfette, showgirl dall’aspetto fisico quasi inalcanzabile se non per regalo di madre natura o padre chirurgo, e in litigio perenne con il frigorifero tentatore. Certo questo non vuol dire lasciarsi trasportare del tutto dai piaceri sfrenati della cucina (anche se a volte ci sta eccome), il benessere sia chiaro prima di tutto, e sappiamo ormai per certo che controllarsi un po’ a tavola e fare esercizio fisico è tutta salute. Ma il messaggio va in un’altra direzione: siamo donne, siamo libere di accettarci come siamo, libere di lasciarci alle spalle la prigionia della taglia 42 ed iniziare a vivere in pace con noi stesse per avere una sana relazione con gli altri.

E allora speriamo un po’ tutte che la rivoluzione curvy continui la sua crociata don chisciottiana, perchè diciamolo chi di noi non è un po’ troppo stanca di vedere modelle appendiabito? Un bel vestito sta meglio indosso a un bel corpo formoso, questo è indubbio, soprattutto nella patria della bellezza mediterranea e formosa per antonomasia, l’Italia con le sue splendide meraviglie nostrane tra cui la Bellucci (e chi più burrosa e sensuale di lei?) o della sensualità prorompente dell’eterna Sophia Loren. Curvy è bello.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Fashion news Leggi tutto